TuttodARIfare

TuttodARIfare

2.5

di Dari


  • Prezzo: € 14.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Ok, hai tirato su questo libro e hai pensato: "Ecco, hanno scelto il solito giornalista, gli hanno fatto scrivere un po' di cose assortite sui "dARI" e poi hanno messo sopra il loro nome. Errore. Questo libro è veramente opera dei "dARI", ovvero di Dari (il cantante con la voce da robot), Fab (il bassista con i capelli viola), CadIO (il tastierista che balla come un invasato) e Fasa (il batterista che suona a petto nudo). Se vi piace, è merito loro, se non vi piace, è sempre colpa loro. Loro lo hanno scritto, così come hanno creato il loro stile, la loro musica, il loro make-up, il loro successo. E sono pronti a sfidarti: ora che hai preso in mano questo libro e ne hai letto qualche pagina qui e là, finirai per comprarlo, perché ti accorgerai che ti rappresentano, parlano di te. E partendo da come appaiono ti arriverà ciò che sono veramente. Dritto al cuore. Sui "dARI" sono state scritte le cose più belle e quelle più antipatiche: "la vera rivelazione del pop italiano" o "un progetto costruito a tavolino"? "L'unica novità nel panorama musicale" o "la brutta copia dei Tokio Hotel"? In fondo, non è che importi molto: le ragazze e i ragazzi a cui si rivolgono non amano le mezze misure. O bianco o nero. O amore o odio. Ma se è amore, allora è amore vero. Se già ti fanno impazzire, avrai l'occasione di conoscerli ancora meglio. Se invece pensi che siano quattro deficienti con gli occhi truccati (secondo errore: Fasa non si trucca...) forse avrai modo di ricrederti.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su TuttodARIfare e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  2.5 (2.5 di 5 su 2 recensioni)

1.0Altra spazzatura, 12-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 13
di - leggi tutte le sue recensioni
Altra spazzatura in libreria, come se non ce ne fosse abbastanza. I Dari, gruppo emo-punk-rock melodico-pop nostrano, danno perle di saggezza (nemmeno buone per i porci) . Tutto un susseguirsi di nero e fucsia, adesivi da emo e slang giovanile che fa cadere le braccia. Spazzatura, ancora.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0tuttodarileggere, 22-04-2009, ritenuta utile da 13 utenti su 14
di - leggi tutte le sue recensioni
La copertina del primo lavoro letterario dei dARI , band indie rivelazione di quest'anno, mette fin dall'inizio in chiaro quello a cui il lettore va incontro: DaRi , leader e omonimo del gruppo, guarda chi l'osserva dritto negli occhi con fare di sfida, come a chiedere: Siete pronti? Can you handle this? Ottima scelta editoriale, se non fosse per l'occhio reso eccessivamente languido e per quell'appunto ad angolo pagina in cui si specifica che il libro "kontiene foto esclusiwe + sticKers + mEmo" . Peccato: qualche lettore "over-venti" si sarebbe potuto imbattere per caso nel libro e scoprirsene interessato, fin tanto da comprarlo addirittura... Ma quei particolari di fatto inquadrano il gruppo come teen band, e fanno desistitere dall'acquisto i più, presi dall'imbarazzo tipicamente italiano di chi non si ritrova in una determinata etichetta.
Fab, il bassista della band, coraggiosamente e forse un po' presuntuosamente, definisce la conquista del pubblico teen "un effetto collaterale" della storia del gruppo, in cui niente è costruito a tavolino ma conquistato con tanto lavoro e molta passione, e ricorda i primi passi nella piccola realtà di Aosta, "dove tutto arriva con dieci anni di ritardo" fino ad approdare al grande pubblico nazionale.
La loro brusca ascesa al successo è effettivamente affascinante e conquista anche il più scettico dei lettori: dalla storia dell'infermiere stralunato col sogno di diventare una rockstar, agli aneddoti delle liti tra band rivali, delle risse tra "tabbozzi e dark" e dei backstage, i dARI ci rendono partecipi della vita di una band come ce ne sono tante in Italia, ma con quel qualcosa in più che fa - e soprattutto farà, dico io - la differenza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO