€ 8.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Tutti giù per terra

Tutti giù per terra

di Giuseppe Culicchia

3.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
Che fare una volta arrivati a vent'anni, con davanti a sé il servizio militare, l'incubo di "Telemike" e un'improbabile carriera alla Fiat? Meglio, tanto per cominciare, dichiararsi obiettori di coscienza. Così ecco il nostro eroe, il giovane Walter, impigliato tra raccomandate con ricevute di ritorno, assessorati plurisessuati, insegnanti in menopausa e piccoli zingari da trattare con i guanti (di plastica). E poi un'esilarante galleria di Daihatsu Feroza, house parties, androgine ninfomani...

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Giuseppe Culicchia:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

4.0I dolori del giovane Walter, 17-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Primo romanzo di Culicchia e primo capitolo della saga di Walter, qui giovane appena diplomato che deve decidere cosa fare da grande e risolvere la pratica del militare. "Tutti giù per terra", ambientato alla fine degli anni '80, è il ritratto agrodolce di una generazione. Peccato sia troppo breve. Va bene i finali aperti, ma qua sembra che sia finita la carta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'attualità del passato, 26-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo ambientato degli anni '80, con i giovani protagonisti di un mondo che cambia ma che li sta lasciando in disparte in favore degli adulti raccomandati. Giovani che non sanno più a quale gruppo appartenere: studenti secchioni? studenti incazzati? o forse è bene iniziare a diventare studenti leader? Al di fuori da qualsiasi schema si trova Walter, che se ne va di casa perché non sopporta più i rimproveri del padre: "Smetti di rimbambirti dietro a questi libri, è ora che ti trovi un lavoro", "Sei un buono a nulla"...
Una vicenda ambientata, sì, nell'Italia di 20-30 anni fa, ma più che mai attuale, vista l'ambigua situazione del precariato, dei giovani emarginati se non fanno parte di un determinato gruppo, della voglia di andarsene di casa senza poterlo fare concretamente. Un circolo vizioso che racchiude il disegno dell'Italia di ieri e di oggi. Uno dei lavori meglio riusciti dell'autore, assolutamente da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Gioventù atterrata, 13-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Culicchia prende lo stereotipo del ragazzo tra i 25 e i 30 anni, gli cuce addosso una trama stabile e manda in stampa il libro.
Risultato?
è una delle migliori fotografie del disincanto dei nuovi adulti degli ultimi 20 anni.
Giovani allo sbando morale che non sanno dove sbattere la testa in una società che non li vuole.
Toccante per chi si trova ad avere 30 anni oggi perchè sa perfettamente di cosa sta parlando l'autore
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0è poi così facile essere giovani ?, 15-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
leggendo questo libro viene proprio da chiedersi se è così facile essere giovani oggi. certo a ventanni ci si trova senza grossi problemi economici, al massimo non ci sono i soldi per l'ultimo capo firmato non certo per mangiare, e si è pieni di possibilità ma chissà perchè di fronte a tutto questo ci si può trovare spaesati come è successo a Walter e non si sa che direzione prendere...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0davvero gradevole, 15-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Culicchia descrive benissimo la condizione dei giovani alle prese con la vita adulta.
Ambientato negli anni 80, è però trasponibile in qualsiasi decennio successivo.
Scritto in uno stile ironico, leggero, ma non superficiale, è davvero un libro gradevolissimo da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO