Cerca
 
Start
 

La trilogia Adamsberg: L'uomo dei cerchi azzurri-L'uomo a rovescio-Parti in fretta e non tornare

La trilogia Adamsberg: L'uomo dei cerchi azzurri-L'uomo a rovescio-Parti in fretta e non tornare

4.0

di Fred Vargas


  • Prezzo: € 19.00
  • Nostro prezzo: € 16.15
  • Risparmi: € 2.85 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
ATTENZIONE!
Stai ordinando per Natale? Questo prodotto non arriverà in tempo

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 32 beenz o più.   Scopri come
Aggiungi al carrello

Descrizione

All'origine del "caso Vargas", c'è la simpatia con cui è ritratto il mondo del distretto di polizia del XIII arrondissement dove si muove il commissario Jean-Baptiste Adamsberg. "Spalatore di nuvole", antirazionale, flemmatico e filosofico, Adamsberg preferisce procedere a zigzag e aspettare, brancolare nel buio finché non viene folgorato da una delle sue intuizioni geniali, lontane dal rigore della "classica" logica dell'investigatore, che lo conducono alla rivelazione finale. "L'uomo dei cerchi azzurri" segna la prima apparizione assoluta dell'insolito commissario che si trova alle prese con dei misteriosi cerchi tracciati sui marciapiedi di Parigi, in mezzo ai quali Adamsberg sente che presto comparirà un cadavere. Nel secondo romanzo che lo vede protagonista, L'uomo a rovescio", il poliziotto sui generis deve risolvere invece una catena di orrendi delitti il cui autore potrebbe essere un lupo mannaro. Zeppa di simboli e superstizioni che parrebbero affondare nei tempi bui della Morte Nera è l'intricata vicenda in cui si trova coinvolto Adamsberg nell'ultimo romanzo di questa trilogia, "Parti in fretta e non tornare".

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano La trilogia Adamsberg: L'uomo dei cerchi azzurri-L'uomo a rovescio-Parti in fretta e non tornare acquistano anche Il telefono senza fili di Marco Malvaldi € 11.05
La trilogia Adamsberg: L'uomo dei cerchi azzurri-L'uomo a rovescio-Parti in fretta e non tornare
aggiungi
Il telefono senza fili
aggiungi
€ 27.20

Prodotti correlati:


Dettagli del libro

  • Titolo: La trilogia Adamsberg: L'uomo dei cerchi azzurri-L'uomo a rovescio-Parti in fretta e non tornare
  • Autore: Fred Vargas
  • Traduttori: Mélaouah Y., Balmelli M., Botto M.
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Super ET
  • Data di Pubblicazione: Giugno 2009
  • ISBN: 8806198521
  • ISBN-13: 9788806198527
  • Pagine: 911
  • Reparto: Gialli
  • Formato: brossura

Recensioni degli utenti


Scrivi una nuova recensione su La trilogia Adamsberg: L'uomo dei cerchi azzurri-L'uomo a rovescio-Parti in fretta e non tornare e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 9 recensioni)


4.0Un buon inizio per conoscere la Vargas, 13-04-2013
di S. Barbieri - leggi tutte le sue recensioni

Ho letto il mio primo libro della Vargas solo un anno fa: rapimento subitaneo! E sindrome da astinenza se non continuavo a leggere le altre opere. Devo dire che ho letto in modo indisciplinato per sequenza temporale i suoi libri, cominciando addirittura dall'ultimo e inframmezzando con i casi dei tre evangelisti. Consiglio invece di cercare di seguire l'ordine cronologico di scrittura, alcuni dettagli di una storia vengono richiamati in altre e si rischia addirittura di intuire in anteprima il colpevole. Detto ciò non mi resta da dire che la scrittura della Vargas è quanto di più piacevole possa capitare tra le mani, un toccasana quando si cerca una lettura rilassante senza rinunciare al piacere intellettuale. Il personaggio del commissario Adamsberg, ma anche gli altri suoi strampalati collaboratori, è fuori da ogni schema, imperfetto, evanescente, inafferrabile. Terribilmente affascinante. Il migliore libro tra i tre? "Parti in fretta e non tornare".

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


4.0La raccolta, 15-03-2012
di B. Marta - leggi tutte le sue recensioni

Questo volume è un must per chi apprezza le avventure del commissaire Adamsberg. Il primo romanzo è, in assoluto, la prima avventura del commissario che fa del mistero e dell'occulto la sua normale attività. Filosofico per natura, ha un carattere che gli fa ben accettare assassini mutaforma, vampiri o licantropi.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


4.0Un buon compromesso, 02-03-2012
di D. Rossetti - leggi tutte le sue recensioni

Considerando il fatto che tutti e tre i romanzi contenuti in questo volume mi sono piaciuti, l'aspetto che vorrei sottolineare è la comodità di questa particolare edizione. Nonostante siano novecento pagine, sia la rilegatura che il carattere sono tali da fornire una comodissima lettura (e non mi sembra una cosa da poco, considerando quante edizioni a volte siano illegibili) . Per quanto riguarza i contenuti, bhe: Fred Vargas è la regina delle atmosfere affascinanti e dei personaggi surreali. Il suo giallo-noir surreale è unico, ma va preso nel verso giusto...

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


2.0Grande delusione, 24-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di M. Vozzi - leggi tutte le sue recensioni

Credo che questa sia la recensione che più mi ha dato da pensare anche perchè opposta a quelle degli altri. I tre romanzi, in linea di massima, non mi sono piaciuti. Mi sembra che l'autrice abbia voluto creare a forza dei personaggi unici, particolari, originali ed ha esagerato creando invece dei personaggi impossibili, primi tra tutti la coppia assai stramba, degli investigatori. Un commissario, a dir poco, tocco, che prende appunti e fa disegni per lo più senza senso su tutto, salvo avere poi l'improvvisa illuminazione, con un lato sentimentale incomprensibile, che parla con un fiume ma ignora un bel panorama perchè pretenderebbe complimenti; un assistente alcoolizzato per tre quarti della giornata, che però riesce ad avere trovate geniali e allevare da solo cinque figli piccoli. E questa è la coppia di base. Intorno a loro poi gira tutta una serie di personaggi che forse dire mentecatti è poco; ma è possibile che nelle indagini non incontrino mai persone normali? C'è una specie di armata Brancaleone composta da un pastore che ogni sera colloquia telefonicamente con la sua pecora preferita cui ha affidato il gregge, un ragazzo che recita a memoria gli etimi del vocabolario, una ragazza che compone musica, fa l'idraulica ed ha come unica lettura il manuale dell'utensileria professionale, trovando conforto in un trapano e, da ultimo, una vecchia che ha un allevamento di pulci ed una donna che si diverte a pedinare gli sconosciuti. In generale, poi, i tre romanzi, alle volte anche un po' prolissi, non sono riusciti a catturare quell'attenzione che fa dimenticare il tempo e desiderare solo di passare alla pagina successiva, caratteristica del libri coinvolgenti.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


5.0Tre prove per il commissario Adamsberg, 23-02-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di M. Cantini - leggi tutte le sue recensioni

L'uomo a rovescio è stato il primo romanzo di Fred Vargas a essere pubblicato in Italia, quello che ha rivelato anche nel nostro Paese questa autrice. La vicenda e l'ambientazione sono molto originali e anche l'intreccio tiene viva la curiosità. Parti in fretta e non tornare è dei tre forse il più bello e riuscito nonostante sia anche il più cupo (o forse proprio per questo). L'uomo dei cerchi azzurri mi è piaciuto un po' meno perché ho individuato troppo presto il colpevole. In tutti i romanzi la Vargas miscela sapientemente l'elemento del giallo con la storia, le credenze popolari, l'ignoto e la follia, rendendo a volte plausibili scenari assurdi. E il commissario Adamsberg non sembra quasi per nulla sorpreso da indizi e scenari che poco hanno a che fare con la razionalità, ma li soppesa, li gira e li rigira finché non lo portano a capo del caso.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


5.0La Trilogia Adamsberg, 05-11-2010
di G. Mucci - leggi tutte le sue recensioni

Un commissario, Adamsberg, alquanto bizzarro è il protagonista di questa trilogia. Un intuito infallibile che gli permette di risolvere tutti i casi che gli si presentano.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


3.0Tra cerchi, lupi e pulci..., 23-07-2010
di S. Fanni - leggi tutte le sue recensioni

Se si vuole trascorrere un pomeriggio a leggere sul divano, ed essere catapultati a Parigi tra storie d'amore irrisolte, omicidi inspiegabili, profezie,etc..non si deve far altro che leggere questo libro. Il Commissario Adamsberg usa un modo tutto suo di risolvere i casi, è lento, adora scarabocchiare su un foglio che tiene sulle ginocchia e all'improvviso si ritrova a risolvere il caso. E anche nelle storie d'amore non è lineare, anzi...
Dei 3 romanzi a parer mio il terzo è il meglio riuscito, oltre che per l'originalità della storia soprattutto per la grande capacità di coinvolgere il lettore.


Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


4.0Appassionante, 22-07-2010
di C. Zandona' - leggi tutte le sue recensioni

Il mitico Adamsberg coinvolge per la sua non banalità, i pensieri liberi e inconsueti, che non rispettano nessuna logica, ma che bisogno c'è? In un mondo di perfezionisti, stakanovisti e maniaci delle regole, il commissario crea il caos nel suo mondo ma arriva sempre a destinazione.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


4.0gialli avvincenti, 20-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di E. Brunet - leggi tutte le sue recensioni

Questa trilogia della Vargas raccoglie tre romanzi gialli che hanno per protagonista il grande Adamsberg, lo "spalatore di nuvole" commissario parigino. La Vargas è abilissima nel ricostruire atmosfere, e nel tratteggiare personaggi che rimangono impressi nella memoria. I gialli di questa autrice sono davvero ben scritti (forse a tratti un po' stucchevoli) e una volta cominciati non si possono più lasciare!

Ritieni utile questa recensione? SI  NO