Le tre Italie del 1943. Chi ha veramente combattuto la guerra civile

Le tre Italie del 1943. Chi ha veramente combattuto la guerra civile

4.0

di Gianni Oliva


  • Prezzo: € 12.00
  • Nostro prezzo: € 5.40
  • Risparmi: € 6.60 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Il regime fascista impose ai professori universitari di prestare giuramento di fedeltà. 12 docenti si rifiutarono e ben 1836 furono coloro che obbedirono. Che il primo dato sia entrato a far parte della memoria collettiva dell'Italia democratica, mentre il secondo è stato rimosso, è sintomatico di come la presa di posizione dei 12 dissidenti sia diventata un alibi per nascondere il comportamento della stragrande maggioranza non solo dei docenti ma anche degli italiani. Partendo da questo episodio emblematico, Gianni Oliva ci mostra come, sia durante il Ventennio sia durante la Resistenza, a confrontarsi furono non due ma tre Italie: l'Italia della "rottura"; l'Italia della "continuità"; e l'Italia della "zona grigia".

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro -55%

  • Titolo: Le tre Italie del 1943. Chi ha veramente combattuto la guerra civile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Frecce
  • Data di Pubblicazione: 2004
  • ISBN: 880453169X
  • ISBN-13: 9788804531692
  • Pagine: 112
  • Reparto: Storia

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Chi si è veramente schierato e chi no., 05-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Sapevate che su 1836, solo 12 -ma c'è di dice 11, chi 13- professori non fecero il giuramento di fedeltà al Regime fascista nel 1931?
Andando controcorrente rispetto al giudizio assolutorio che l'Italia democratica diede degli italiani nei confronti del fascismo Gianni Oliva ci racconta in questo piccolo saggio un'Italia partecipe alla vita del regime e tutt'altro che passiva. Quando invece si tratterà di fare delle scelte all'indomani dell'8 settembre'43 gli italiani si chiuderanno nelle case per assistere passivamente al corso degli eventi, senza prendervene parte. La "lunga zona grigia" delineata da De Felice è uno degli aspetti sulle quali lo storico Oliva lavorerà in questo saggio. Le scelta, e la scelta di non scegliere, degli italiani durante il fascismo e la sua caduta sono i temi di questo saggio in cui si dice -come specifica nel sottotitolo- chi ha veramente combattuto la guerra civile.
Un saggio utile per avere un briciolo di coscienza nazionale in più. Sarebbe da utilizzare come ausilio nelle lezioni di storia delle scuole italiane.
Ritieni utile questa recensione? SI NO