€ 45.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Tracce di amministrativo. Con giurisprudenza

Tracce di amministrativo. Con giurisprudenza

di Roberto Garofoli


Fuori catalogo - Non ordinabile
L'intento del volume è quello di scandagliare le problematiche ritenute di maggiore attualità, complessità e probabilità concorsuale, sulla scorta di una disamina degli sviluppi giurisprudenziali più recenti. Costituisce un supporto per chi si accinge a sostenere le prove scritte per i Concorsi pubblici, primo tra tutti il prossimo per la selezione di 500 magistrati. Il testo analizza le numerose tematiche selezionate - in grandissima parte rinnovate rispetto a quelle della prima edizione - non per punti ma, al contrario, in modo ragionato. Soprattutto, per ciascuna tematica individuata, si è cercato di segnalare i molteplici profili problematici, assicurando una trattazione quanto più completa ed esaustiva. Al contempo, si è inteso assicurare un aggiornamento giurisprudenziale esteso alle sentenze intervenute fino ad aprile del 2008. Tantissime le questioni del tutto nuove: le leggi-provvedimento, le convenzioni di lottizzazione, la giurisdizione sportiva, i diritti inaffievolibili, la giurisdizione esclusiva del G.O., provvedimenti in tema di affissione dei crocifissi, educazione sessuale e revoca di amministratori di società in mano pubblica, la translatio iudicii. Alle specifiche trattazioni segue un Focus contenente una ricognizione dottrinale e giurisprudenziale delle questioni più dibattute negli ultimi anni.

Note su Roberto Garofoli

Roberto Garofoli (Taranto, 1966) si laurea in Giurisprudenza con il massimo dei voti presso l’Università di Bari a soli 21 anni. A 28 anni vince il concorso in Magistratura e viene assegnato, come giudice penale e civile, presso i tribunali di Trani e Taranto, dove segue anche processi per mafia.
Magistrato del Consiglio di Stato, docente di diritto alla LUISS Guido Carli e codirettore della Treccani Giuridica, Garofoli ha ricoperto incarichi importanti e delicati in molti governi degli ultimi vent’anni in qualità di tecnico. Nel 2011, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, ha coordinato il progetto nazionale “Unità e Uguaglianza”.
Roberto Garofoli affianca alla sua attività di magistrato anche una corposa produzione scientifica. Oltre a essere direttore della rivista mensile “Neldiritto”, ha infatti pubblicato titoli fondamentali nella letteratura di settore, come il recente Manuale di diritto amministrativo, il Manuale di diritto penale e varie pubblicazioni in tema di diritto civile e disciplina degli appalti pubblici. Nel 2009 ha curato, a quattro mani con Giuliano Amato, I tre assi. L'amministrazione tra democratizzazione efficientismo responsabilità.