€ 16.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Tortuga

Tortuga

di Valerio Evangelisti


Fuori catalogo - Non ordinabile
Nel 1685, i giorni dei pirati raggruppati nella confraternita detta dei Fratelli della Costa, obbedienti al re di Francia, sono contati. Luigi XIV ha fatto la pace con la Spagna e le scorribande dei filibustieri dei Caraibi, che hanno per base l'isola della Tortuga (La Tortue), sono diventate scomode. Un nuovo governatore ha preso possesso dell'isola e intende normalizzarla. È in questa situazione che un nostromo portoghese, Rogério de Campos, ex gesuita dal passato torbido, è catturato dal comandante pirata Lorencillo e arruolato a forza. Si trova a vivere tra gente sconcertante, dalla vita libera e indisciplinata e dalle imprevedibili esplosioni di crudeltà. Lentamente, Rogério è conquistato dalle regole a volte fraterne, a volte feroci, di quella comunità singolare. La sua è una progressiva discesa all'inferno - un inferno, però, fondato sullo scatenamento degli istinti, e a suo modo "democratico". La stessa Tortuga, covo della Filibusta fedele in teoria alla Francia, ha le apparenze di una repubblica, eppure si fonda sul più rigido schiavismo. Rogério, passato al servizio del tetro cavaliere De Grammont, partecipa all'ultima grande avventura dei pirati della Tortuga: la presa, sanguinosissima, della città di Campeche, sulle coste messicane. Unica luce, in quella conquista infernale, l'amore del portoghese per una schiava africana da cui lo stesso De Grammont è attratto. Sarà l'episodio che volgerà il viaggio di ritorno in tragedia.

Note su Valerio Evangelisti

Valerio Evangelisti è nato a Bologna il 20 giugno del 1952. Dopo la maturità si iscrive presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, dove nel 1976 consegue la laurea con indirizzo storico-politico. Dopo la laurea intraprende la carriera accademica, attività che alterna con quella di funzionario del Ministero delle Finanze. Esordisce in ambito letterario scrivendo saggi storici, che sono stati raccolti in cinque volumi. Dopo aver scritto una quarantina di saggi, decide di dedicarsi alla narrativa fantastica. Nel 1993, con il romanzo “Nicolas Eymerich, inquisitore”, vince il Premio Urania. Il successo di questo primo romanzo ha spinto l’autore a scrivere un intero ciclo dedicato all’inquisitore spagnolo, che nella realtà è realmente esistito. Nei romanzi che compongono la serie, Valerio Evangelisti ripercorre gli eventi più misteriosi che sono accaduti in Europa durante il medioevo. Nel 1999 scrive la trilogia “Magus”, in cui racconta la vita di Nostradamus, proponendo una versione romanzata della biografia dello scrittore di profezie. Nel 2009 gli è stato diagnosticato un tumore, che è riuscito a curare completamente nell’arco di un anno grazie alla chemioterapia. Ha raccontato questo evento nel racconto “Day Hospital”, del 2011. Attivo politicamente, si è candidato alle elezioni europee del 2009 e poi, nel 2011, alle elezioni amministrative per il comune di Bologna. E’ uno degli scrittori italiani di genere fantasy più apprezzati e i suoi romanzi sono stati tradotti in diverse lingue. Valerio Evangelisti vive e lavora a Bologna, ma alcuni mesi all’anno si trasferisce a Puerto Escondido, in Messico.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Valerio Evangelisti:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Tortuga e condividi la tua opinione con altri utenti.