€ 8.55€ 19.00
    Risparmi: € 10.45 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La tomba di Alessandro. L'enigma

La tomba di Alessandro. L'enigma

di Valerio M. Manfredi

4.5

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Omnibus
  • Data di Pubblicazione: novembre 2009
  • EAN: 9788804593492
  • ISBN: 8804593490
  • Pagine: 190
  • Formato: rilegato
La storia della tomba di Alessandro è la storia di un'avventura. Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso "una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del deserto". Con l'affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella città che portava il suo nome e oggetto di venerazione e visite continue per sette lunghi secoli, in pochi anni cadde nell'oblio. Forse per cause naturali o eventi bellici, forse per una sorta di damnatio memoriae, forse per tutte queste ragioni insieme, di esso si perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continuò ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto, da quando cioè molti archeologi e una serie di avventurieri e cacciatori di tesori, ma anche tante persone comuni, si sono cimentati nell'impresa di ritrovare il corpo del più grande condottiero di tutti i tempi. Inseguendo un mito e un'illusione sorti con la morte stessa dell'eroe invincibile, del giovane dal carisma ineguagliabile, incarnazione dello splendore e della ferocia e delle diverse contraddizioni del genere umano. "L'illusione che, qualora arrivassimo un giorno e per assurdo a toccarlo, potremmo, chissà, finalmente capire."

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Valerio M. Manfredi:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4.3 di 5 su 8 recensioni)

5.0La tomba di Alessandro, 05-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia della tomba di Alessandro è la storia di un mito. Il grande condottiero è stato osannato nell'antichità e poi dimenticato con il passare dei secoli. Così come la memoria del suo sepolcro. Solo in tempi relativamente recenti, con le grandi scoperte archeologiche in Egitto, la storia del suo sepolcro è stata ricordata ed è diventata oggetto di studio. Un buon saggio su un grande enigma.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Gran saggio., 10-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Manfredi, come sempre, è un grande storico e se trascrive ciò che sa crea opere veramente interessanti. Questo saggio riesce ad appassionare ed arricchisce le conoscenze del lettore incuriosendolo sulle peripezie di questo feretro, appartenuto a uno dei più grandi personaggi storici. Non mancano le testimonianze e le svariate tesi e antitesi rendono il lettore avido di sapere. Consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Storia a regola d'arte, 23-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
é con questo fantastico libro che Valerio Massimo Manfredi ci racconta la storia in un modo nuovo e sensazionale. Perfettamente in linea retta racconta i fatti che avvolgono la storia di uno dei più grande condottieri della storia Alessandro Magno e di tutti i misteri che ancora avvolgono questo personaggio. Un libro che non si può perdere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0E' la penna a fare la storia, 14-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Raccontare la storia è semplice. Basta aprire un qualsivoglia libro ricco di informazioni, apprenderlo e ripeterlo a chi ascolta o legge. Ma non è il caso di Valerio Massimo Manfredi: qui la penna conta più degli avvenimenti storici. Con un racconto perfettamente lineare l'autore descrive i fatti storici cotorniati di prove unendoli alle proprie ipotesi ed a quelle di altri. Ma il lettore viene conquistato dal modo di scrivere e sembra quasi di essere lì, accanto ad Alessandro, nei numerosi ed ipotetici viaggi della sua tomba, così come nelle battaglie della sua vita. Il miglior film su Alessandro Magno non trasmette quanto questo testo, che incolla il lettore e lo tiene sveglio, perchè assopirsi significherebbe non rendere il giusto omaggio ad uno degli uomini più importanti della storia, oltre che ad uno degli autori più preparati in materia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Manfredi, 23-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Credevo di trovare un romanzo sul mio imperatore preferito ed invece mi trovo di fronte un saggio storico! Poco male... Bellissimo e documentatissimo lo stesso!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Meglio i romanzi., 07-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Per quanto mi riguarda preferisco il Manfredi scrittore di romanzi. Questo libro, un saggio di storia, seppure scritto con la consueta maestria e cognizione di fatti storici, l'ho trovato meno coinvolgente dei suoi romanzi migliori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Interessante indagine storica, 06-07-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Quando ho acquistato questo libro, pensavo fosse il consueto romanzo storico di Manfredi, invece leggendolo ho scoperto con mio sommo gaudio che si trattava di una indagine storica basata sugli antichi testi e una ragionata interpretazione di essi. Molto interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Alessandro:il mito della forza , 23-11-2009, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro fin dalle prime pagine dimostra tutta la sua capacità e potenza nel coinvolgimento del lettore-attore. Il mito del Grande contiene per sua stessa natura la forza generatrice e la capacità di imprimersi nel fantastico della mente. Lasciarsi prendere da un gioco che ci porta lontano nel tempo è, nella sostanza, il desiderio ancestrale che vive nell’intimo più profondo del nostro essere,l’ onnipotenza e l’immortalità. Le narrazioni di vicende che hanno, sembra per la stessa volontà di Alessandro connotati quasi soprannaturali non smettono mai di sedurre e abbagliare gli occhi della nostra anima.
Il fatto che le sue spoglie o l’ultima dimora non siano ancora fonte certa e si nascondano dietro le pieghe delle polverose vesti del tempo non fa che alimentare il nostro desiderio, non tanto di svelare questo mistero, bensì di proteggerlo, per poterlo amare e venerare. Penso a personaggi famosi come Marilyn Monroe, Elvis Presley, Michael Jackson, e molti altri ancora; per loro sono state raccontale favole e leggende che li vogliono lontano dal volgare clamore della notorietà, in altri luoghi da essi stessi scelti e tenuti gelosamente nascosti. Ecco dunque che la normalità e la banalità del semplice atto del morire si trasforma e prende le sembianze e le forme che la società ed il tempo le conferiscono, così come una roccia di torrente viene levigata e tornita dall’acqua che da sempre la lambisce. Alessandro dunque vive ancora e le sue gesta sono divenute sovrumane.
La conquista di per sé genera morte, vendetta, crudeltà, ma Alessandro è andato oltre questo gradino della mera mortalità e si è proiettato dove tutti noi vorremmo essere un giorno :nel giardino delle perfette creature, mai nate e mai morte, un limbo amniotico e universale dove vengono svelati tutti i nostri perché.
Ritieni utile questa recensione? SI NO