€ 17.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Tom Jones. Storia di un trovatello

Tom Jones. Storia di un trovatello

di Henry Fielding

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 3
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2008
  • EAN: 9788811370161
  • ISBN: 8811370167
  • Pagine: XLVII-985
  • Formato: brossura
Storia di un trovatello abbandonato in circostanze misteriose dentro la dimora del buon giudice Allworthy, un ricco proprietario terriero del Somerset. "Tom Jones" segue le vicende del suo eroe durante l'adolescenza spensierata, ma insidiata dalle trame del nipote di Allworthy, il perfido Blifil e dei suoi alleati. Sensibile alle grazie femminili Tom si innamora, corrisposto, di Sophia, la figlia di un nobile vicino di casa. Cacciato infine di casa, Tom si aggira per l'Inghilterra, accompagnato dal prete Partridge, suo presunto padre. Infine tutti i personaggi si ritrovano a Londra e qui si compie il destino del trovatello.

I libri più venduti di Henry Fielding:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Romanzo picaresco, 10-07-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta di un romanzo picaresco scritto da Fielding intorno alla metà del '700. Il termine picaresco deriva da "picaro" (furfante), e indica un particolare genere letterario: l'autobiografia di un protagonista fittizio, non reale, spesso di bassa estrazione sociale. A questo ritratto corrisponde Tom, un trovatello che ha avuto la fortuna di essere stato allevato da un ricco gentiluomo. Tom è uno spirito libero, un ragazzo particolare che vivrà nel corso della sua vita avventure e disavventure, conoscerà diversi amori e finirà persino in prigione. La trama è molto intricata e piena di colpi di scena. Nel complesso è un ottimo romanzo, voto 5 stelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0A new province of writing, 14-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno di quei libri che vale davvero la pena di leggere. Lo scrittore davvero è stato il fondatore di una «new province of writing». Se nel corso del Settecento, dell'Ottocento, del Novecento e ancora oggi il romanzo (novel) ha avuto ed ha caratteristiche che gli hanno permesso e ancora gli permettono di sperimentare e di evolversi, lo si deve a Fielding.
L'autore è un maestro dell'intreccio e il colpo di scena finale, davvero inaspettato (ed inaspettato sul serio), conclude questo capolavoro della letteratura mondiale degnamente. Anche la lezione umana che ci viene offerta è delle più valide. Ad alleggerire un libro profondamente congetturato la fortissima ironia dell'autore che crea delle vere e proprie scene teatrali comiche. Lodevole ed innovativa, sebbene ancorata alla tradizione, è la parte picaresca dell'opera con le sue memorabili scene nelle varie locande. L'opera è divisa in libri che cominciano sempre con degli interventi dell'autore riguardanti i più disparati argomenti (e che possono essere tranquillamente saltati dalle persone che leggono l'opera per svago e non per analizzarla).
Tali caratteristiche senza dubbio uniche, che rendono la lettura piacevole e di svago, non pregiudicano la struttura di questo romanzo che, anzi, è costruito in maniera complessa (M. Billi suggerisce la possibilità di una lettura dantesca dell'intera opera).
Ritieni utile questa recensione? SI NO