€ 8.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Tiro al piccione

Tiro al piccione

di Giose Rimanelli

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1997
  • EAN: 9788806127077
  • ISBN: 8806127071
  • Pagine: XXIII-269

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Tiro al piccione e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Dalla parte sbagliata, 17-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è il racconto di chi ha combattuto dalla parte sbagliata. Il racconto è duro, viscerale, denso di chi ha vissuto sotto le armi dello sbaragliato esercito di Salò. Giose Rimanelli racconta bene, come solo Mazzantini seppe fare più tardi, la tragica avventura di chi si trovò, ragazzo, sotto le bandiere della Repubblica Sociale e ha dovuto fare i conti con la paura, il coraggio, l'onore, la viltà e l'ipocrisia che la guerra trascina, tutte, con sé.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Dalla parte sbagliata, 01-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Dal Molise all’inferno: è un viaggio “Tiro al piccione” di Rimanelli. Allucinato e morboso, fetido e immondo, misero e vero. È un’ odissea tra pagliacci eretti in balcone, vili impettiti in divisa, cadaveri lerci nel fango; tra deliri proclamati alla piazza, canti ululati alla luna, fiati marciti alla morte; tra patrie che vestono a eserciti, assassini ammantati ad eroi, uomini che si scoprono bestie. Scritto con mano policroma, capace di alternare illucidità pienamente novecentesche (flussi di coscienza; narrazioni oniriche; esaltati passaggi descrittivi) a momenti di rispettata consuetudini delle forme, questo volume va letto con partecipazione letteraria e civile: si tratta, infatti, del primo romanzo scritto da chi si trova ad essere dalla parte sbagliata, illiberale, sconfitta. Piacque a Calvino, piace a chi lo legge. Piacerà anche a chi, ora, sta pensando di acquistarlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO