€ 8.80
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Le Tigri di Mompracem

Le Tigri di Mompracem

di Emilio Salgari

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili
  • Data di Pubblicazione: aprile 2003
  • EAN: 9788806165376
  • ISBN: 8806165372
  • Pagine: XXXIX-286
Il classico di Emilio Salgari che ha per protagonista la "Tigre della Malesia", quel Sandokan capo della banda di pirati ribelli che lottano contro le potenze britanniche e ribelli, le Tigri di Mompracem, torna in un'edizione curata da Ann Lawson Lucas, con introduzione di Michele Mari.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4.2 di 5 su 6 recensioni)

3.0Mompracem che passione!, 15-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Risale all'inizio Novecento una delle storie più famose di Emilio Salgari, con il celebre Sandokan che sfida una delle bestie maggiormente celebri dell'intera letteratura d'avventura: la tigre della Malesia. E nell'immane sfida uomo-animale c'è anche spazio per il romanticismo: la storia d'amore con la perla di Labuan (al secolo Marianna) diventerà infatti memorabile. Da rileggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un degno avversario per la Tigre della Malesia, 29-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi è piaciuto di più rispetto a 'I pirati della Malesia' , che ne è il seguito. Ho apprezzato molto le scene d'azione (in particolare, quella della liberazione di Marianna da parte di Sandokan) e il personaggio di Lord James Guillonk. Questi è un magnifico "cattivo", un vero duro, e in quanto tale dà del filo da torcere a Sandokan e ai suoi tigrotti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Davvero incredibile, 15-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Oltre cent'anni dalla sua prima pubblicazione e questo libro riesce ancora a far sognare! Salgari riesce a ricreare davvero con maestria le atmosfere avventurose ed esotiche della Malesia. Basti pensare che il caro vecchio Salgari non è mai andato all'estero, tutti i suoi romanzi esotici sono stati scritti dalla sua casa di Torino, eppure nel leggere le sue opere, sono talmente ben fatte che pare di vivere le avventure di Sandokan in prima persona. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un altro viaggio, 28-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Secondo libro del ciclo "I pirati della Malesia". La lettura è molto scorrevole ed abbastanza semplice. Anche se solitamente è consigliato come libro per ragazzi io lo consiglio a tutte le età. Un altro capolavoro di Salgari con descrizioni impeccabili che cattureranno il lettore sin dalla prima pagina. Oggi i romanzi di Salgari sono ritenuti dei classici della letteratura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le Tigri di Mompracem, 05-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un classico dell'avventura. L'ho finito da due giorni e benché ancora a freddo provo a fare un breve commento. Le avventure di Sandokan e del fedele amico Yanez impegnati nel rapire lady Marianna, la Perla di Labuan di cui il pirata s'è perdutamente innamorato. Tra inganni, abbordaggi e cannonate, si svolgono le vicende dei formidabili pirati della Malesia (le tigri di Mompracem) contro le giacche rosse inglesi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0sempre bello, 03-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
riletto a vari anni dalla mia infanzia, l'ho trovato sempre molto accattivante.La prosa di Salgari è molto adatta ai bimbi delle elementari (pardon: scuola primaria) e con molta semplicità li porta in un mondo di princìpi sempre validi come l'onore e il rispetto della parola data, per non parlare della forza dell'amore, cose che oggi sembrano perdute. Altro elemento non trascurabile è la forma: sintassi e lessico di un certo spessore che abituano pian piano il bambino a comprendere e costruire periodi complessi e non formati quasi esclusivamente da frasi principali e da un centinaio di parole soltanto, come molti romanzi contemporanei più di moda.
Ritieni utile questa recensione? SI NO