€ 14.46
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La testa perduta di Damasceno Monteiro

La testa perduta di Damasceno Monteiro

di Antonio Tabucchi

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Edizione: 4
  • Data di Pubblicazione: maggio 1997
  • EAN: 9788807015182
  • ISBN: 8807015188
  • Pagine: 240
Un truce fatto di sangue. L'inviato di un giornale popolare di nome Firmino. Un avvocato anarchico e metafisico, ossessionato dalla Norma Base, che assomiglia a Charles Laughton. L'antica e affascinante città di Oporto. Un romanzo che sotto le apparenze di un'inchiesta costituisce una riflessione sull'abuso e sulla giustizia.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.8 di 5 su 4 recensioni)

4.0Un giallo fatto di personaggi, 19-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La vivace città di Oporto vista dai giovani occhi di un giornalista di Lisbona con la passione per il neorealismo italiano. Il macabro fatto di sangue è uno spunto per riflettere sui temi della giustizia, la tortura e il potere. Bellissimo il personaggio dell'avvocato Don Fernando che ci ricorda Pereira.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bel titolo, 08-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello quasi quanto "Sostiene Pereira". Quasi... Lo stile dell'auotre è inconfondibile. Così come l'amore per il Portogallo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Libro interessante, 29-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Pur non arrivando ai livelli di "Sostiene Pereira" il libro è molto interessante, si lascia leggere con passione e racconta di un vero fatto di cronaca, ovviamente romanzato, riguardo al ritrovamento di un cadavere con la testa mozzata, dietro il quale troviamo traffici di droga, polizia corrotta ecc. Ad indagare, un giovane giornalista di cronaca e un donchisciottiano avvocato. Ancora una volta, inoltre, Tabucchi mette in evidenza la sua grande conoscenza del Portogallo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Più di un'indagine, 30-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Al primo impatto potrebbe sembrare un "poliziesco" con l'inesperto giornalista alla ricerca del bandolo della matassa. In realtà Tabucchi ci guida nel suo mondo portoghese, ammiccando senza fotocopiare l'atmosfera del suo capolavoro "Sostiene Pereira", fatto di personaggi riconoscibili ma non sterotipati e di vicende, come l'ingiustizia di chi amministra la giustizia, che dal particolare possono facilmente essere riferite al generale, con poche distinizioni di luogo ed epoca storica. Un libro godibile che non manca di spunti di riflessione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO