€ 8.32€ 18.50
    Risparmi: € 10.18 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Ternitti

Ternitti

di Mario Desiati

4.5

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
È il 1975. Mimì Orlando ha quindici anni quando è costretta a lasciare la Puglia dorata per seguire il padre nella grande fabbrica svizzera che produce lu ternitti: l'eternit, promessa di ricchezza per migliaia di emigranti. Per Mimì quelli al Nord sono gli anni del vetro, del freddo che ghiaccia le cose e le persone. Ma anche quelli della passione segreta per Ippazio, diciotto anni, tra le dita già corrose dall'amianto un fiammifero acceso nella notte per rubare uno sguardo, un istante d'amore... Anni Novanta. Mimì è di nuovo in Puglia. Ha una figlia adolescente, Arianna, poco più giovane di lei. Ma accanto a loro non ci sono uomini, per Arianna non c'è un padre. Madre anticonformista e leale, compagna indomita per le sue colleghe in fabbrica e per tutti coloro che accompagna fino alla soglia dell'ultimo respiro roso dal mesotelioma da amianto, è una donna che sa parlare con le proprie inquietudini e paure ma anche - ascoltando le voci degli antenati che sempre la accompagnano - guardare al futuro senza piegarsi mai. "Ternitti" in dialetto significa anche tetto, e il destino vorrà che questa parola sia il sigillo di una vita intera: proprio su un tetto, finalmente a contatto col cielo, Mimì saprà riscattare la sua gente e forse anche il suo amore. La vicenda di un popolo tenace, la tragedia del lavoro che nutre e uccide, la meschinità di un uomo e la fierezza di una donna: tutto si compone con la semplice necessità delle umane cose in un romanzo luminoso e maturo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Mario Desiati:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Ternitti e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 7 recensioni)

4.0La storia di Mimì , 16-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La protagonista del romanzo, Mimì, è una donna alla quale la vita non ha regalato nulla, ma che tutto ha dovuto conquistare a fatica. E' una donna forte, e anche consapevole della propria forza e quindi determinata a raggiungere i propri obiettivi. La sua vicenda si lega con quella dei lavoratori di una fabbrica svizzera esposti all'amianto e che per questo hanno patito sofferenze o sono morti; la sua determinazione emerge anche qui, nel dare coraggio a chi non crede di meritare giustizia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ternitti, 03-02-2012, ritenuta utile da 7 utenti su 9
di - leggi tutte le sue recensioni
Il tema spinoso del mesotelioma da amianto intrecciato ad una storia d'amore che è vita ma anche morte, maturità così come viltà, responsabilità e insieme abbandono, in un rondò crudo e poetico di relazioni, errori e instancabile determinazione. Commuovente e realistico pecca forse in un unico punto: la presunta rivalsa di Mimì attraverso la figura di Ippazio. Sembra evidente che il riscatto sociale la protagonista lo conquisti pagina dopo pagina con le sole proprie forze e attraverso l'amore totale per Arianna, la figlia nata da un amore impreparato a "dare" qualcosa. Nonostante nei romanzi sia quasi una scelta obbligata concedere ai personaggi non propriamente "eroici" la possibilità di riabilitarsi agli occhi del lettore, la scelta di attribuire a Ippazio un ruolo così importante nella "vittoria" finale di Mimì lascia un pò di amarezza e uno strano e contrastante senso di "sconfitta". Intenso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ternitti, 21-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ultimo romanzo dello scrittore di Martina Franca Mario Desiati. Sicuramente il romanzo della maturità che ha anche dato il successo allo scrittore. L'autore parte dalla sua terra per raccontare una storia d'amore tra Mimì Orlando e Ippazio. Un amore nato "nella casa di vetro", ovvero quell'angolo di Svizzera dove vivevano gli immigrati italiani che lavoravano nelle fabbriche di eternit.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere, 12-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo questo romanzo che coinvolge ed appassiona sin dalle prima pagine. E' la storia di una famiglia pugliese costretta ad emigrare per questioni economiche in Svizzera nell'anno 1975. Il trasferimento non è certo semplice per una ragazzina di soli quindici anni ma in Svizzera Mimì incontra l'amore. Successivamente Mimì torna in Puglia con una figlia adolescente, ma con nessun marito al suo fianco. Dovrà diventare forte e determinata per il bene di sè stessa, ma anche per quello di sua figlia.
Un libro stupendo, meraviglioso... Consiglio di leggerlo a tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ternitti, 26-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Meraviglioso romanzo del pugliese Mario Desiati. Sempre attuale, sempre passionale nel raccontare la sua terra originaria. La protagonista è una donna salentina forte e libera dalle convenzioni: Domenica Orlando detta Mimì. Tutto inizia dall'emigrazione della sua famiglia nella fredda Svizzera perchè il padre viene assunto in una fabbrica di eternit. Dopo questo periodo svizzero, le vicende continueranno e si concluderanno in Puglia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Attuale, 08-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo di Desiati e' essenzialmente la storia di una donna: dalla adolescenza, alla maturita' , alla vecchiaia. Mimì Orlando ha quindici anni quando è costretta a lasciare la Puglia dorata per seguire il padre nella grande fabbrica svizzera che produce "lu ternitti", "l'eternit", promessa di ricchezza per per migliaia di emigranti. Desiati ci mostra quanto sia difficile affermarsi e vincere per una donna nel corso del '900... Ma anche oggi. Storia molto atuale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Eterno, 07-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Ternitti, eternit, eterno. Sono le parole chiave di quest'ultimo romanzo del pugliese Mario Desiati. Un racconto incentrato sulla figura di Mimì Orlando, donna meravigliosa, fuori dalle regole sociali asfissianti vigenti nella sua terra salentina. Attraverso questa donna Desiati racconta varie generazioni di un popolo meridionale che intraprende il viaggio d'andata verso una speranza di vita nella fredda Svizzera ma anche il viaggio di ritorno verso la propria terra e un destino già scritto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO