Teatro: Stadelmann-Le voci-Essere già stati-La mostra-Lei dunque capirà

Teatro: Stadelmann-Le voci-Essere già stati-La mostra-Lei dunque capirà

4.0

di Claudio Magris


  • Prezzo: € 14.00
  • Nostro prezzo: € 13.16
  • Risparmi: € 0.84 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

A partire dal 1988, quando pubblica "Stadelmann", la scrittura per la scena prende un posto sempre più importante nell'opera di Claudio Magris. Anche perché i suoi testi teatrali - a volte in forme chiuse come il monologo, a volte in forme più aperte e corali - accolgono spesso quella "scrittura notturna" che Ernesto Sabato contrappone alla "scrittura diurna", razionale e consapevole. La drammaturgia di Magris fa dunque emergere verità più profonde, quelle che magari non si sa neppure di possedere e che anzi, a volte, addirittura "tradiscono" perché contraddicono quello in cui si crede. Non a caso, come annota nella sua prelazione Guido Davico Bonino, queste pièces rientrano in una Drammaturgia del Disagio, variamente esplorata.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Teatro: Stadelmann-Le voci-Essere già stati-La mostra-Lei dunque capirà acquistano anche Bianca come il latte, rossa come il sangue di Alessandro D'Avenia € 7.65
Teatro: Stadelmann-Le voci-Essere già stati-La mostra-Lei dunque capirà
aggiungi
Bianca come il latte, rossa come il sangue
aggiungi
€ 20.81

I libri più venduti di Claudio Magris:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Lei dunque capirà, 14-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Vi è racchiuso tutto l'epos testrale del triestino Carlo Magris. Illustrissimo esimio Claudio, che hai per ventura ed elezione Trieste quale dimora e magione, che ben lungi dalle stantie acquee e leteiche delle lettere italiche stai, beh tu sia benedetto. Orfeo narrato da una straziante eppur così riconoscibile e umanissima Euridice, un mito o forse un Mito trasvalutato e deflagrato dal suo interno poietico per essere offerto ai lettori digiuni d'oggi, il tutto con una concisione una icasticità ed un piglio da grande narratore. Un aedo contemporaneo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO