Il tamburo di latta

Il tamburo di latta

4.0

di Günter Grass


  • Prezzo: € 12.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Oskar Matzerath ripercorre con l' aiuto di un tamburo di latta, giocattolo e strumento magico, le vicende della sua vita, dominata dalla scelta, a tre anni, di non crescere più e di essere nano per odio dei suoi due padri (quello anagrafico e l'amante della madre). Il ricordo comprende la vita della madre fino alla sua nascita, ricca di presagi. Si passa poi all'infanzia, al rifiuto di crescere, al rifiuto e poi all'adesione al nazismo, all'esperienza teatrale e erotica con una compagnia di nani. La fine della guerra separa Oskar da Danzica e lo porta a Dusseldorf. A 28 anni decide di crescere e di diventare un famoso compositore di musica da tamburo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Günter Grass:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Un premio Nobel e il suo successo principale, 20-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Gunter Grass, Nobel per la letteratura nel 1999, polacco, pubblica questo romanzo nel 1959. E' la storia di Oskar, recluso in manicomio, ingiustamente accusato di omicidio. Scrive la sua storia mentre è in manicomio, sulla carta che la guardia-amico gli procura. Il ritmo della narrazione è scandito da un piccolo tamburo di latta. Trasportato sul grande schermo, vincerà l'Oscar come miglior film straniero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il tamburo di latta, 20-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Tipico romanzo che bisogna leggere, anche se non si apprezza l'autore, intanto Grass come tutti i tedeschi dice (o scrive) in 100 parole una cosa che si potrebbe descrivere in 10. Lettura insomma densa, allegorica (allegorie a volte molto scoperte) , funambolica, ma a tratti pesante, molto pesante. Si, un libro pi importante che bello, e forse anche un p datato. Va letto, se ne comprende la portata e il significato di rottura che poteva avere ai tempi della pubblicazione, ma ora nel 2008 non lo definirei un capolavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO