€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
I supplizi capitali. Origine e funzioni delle pene di morte in Grecia e a Roma

I supplizi capitali. Origine e funzioni delle pene di morte in Grecia e a Roma

di Eva Cantarella

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli
Questo libro di Eva Cantarella, completamente rivisto per questa nuova edizione, si è guadagnato lo status di assoluto riferimento in un settore, quello sulle pene capitali, da sempre prodigo di riflessioni. L'autrice incrocia ogni tipo di fonte, dalla letteratura ai testi giuridici, dalle pratiche religiose al semplice uso comune, riuscendo a delineare un quadro completo di quali fossero le motivazioni, le modalità e i limiti della pena di morte nella Grecia antica e a Roma. L'epoca classica, spesso idealizzata come "luogo arcadico" della storia dell'uomo, o al contrario utilizzata dall'industria dell'intrattenimento come teatro grand guignol, rivela qui finalmente tutta la sua complessità e le sue sfaccettature, in un intreccio continuo di razionalità e ferocia. E il tema della pena di morte viene spogliato dei luoghi comuni e delle banalità, anche grazie al penetrante saggio introduttivo che guida il lettore in un excursus storico degli intellettuali e delle scuole di pensiero che della "morte di Stato" si sono occupati da vicino.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano I supplizi capitali. Origine e funzioni delle pene di morte in Grecia e a Roma acquistano anche Lezioni sul processo civile vol.2 di Luigi P. Comoglio € 30.72
I supplizi capitali. Origine e funzioni delle pene di morte in Grecia e a Roma
aggiungi
Lezioni sul processo civile vol.2
aggiungi
€ 41.77


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0La pena di morte, 29-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Prima di confrontarsi con una descrizione accurata e particolareggiata dei supplizi capitali dell'epoca greca, ellenica e romana, l'autrice dà vasto spazio ad una riflessione sulla funzione della pena capitale. E' ancora utile? Cosa ne pensavano, già centinaia di anni fa, filosofi ed eruditi? La pena va vista nella modalità prospettiva o retrospettiva? Discussioni che dovrebbero farsi a scuola, o in Parlamento, ancora oggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO