€ 16.15€ 17.00
    Risparmi: € 0.85 (5%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La strategia del maglione. Sergio Marchionne e l'Italia

La strategia del maglione. Sergio Marchionne e l'Italia

di M. Elena Scandaliato


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Aliberti
  • Data di Pubblicazione: dicembre 2011
  • EAN: 9788874247578
  • ISBN: 8874247575
  • Pagine: 314
  • Formato: brossura
Dal primo giugno 2004, data del suo insediamento a Torino, il manager italo-canadese è riuscito a demolire pezzo dopo pezzo il sistema delle relazioni industriali italiane, riportandolo a una dimensione antica, quasi "vallettiana". Ha svuotato di contenuti il contratto nazionale di lavoro, sostituendolo con "accordi" (che sarebbe più onesto definire "imposizioni") a misura d'azienda; ha ricattato gli operai di Pomigliano e Mirafiori, costringendoli a sottoscrivere un odioso peggioramento delle loro condizioni di vita; ha chiuso fuori dalle fabbriche l'unico sindacato che si opponeva ai suoi piani - la Fiom - imponendo un illegale divieto di sciopero e una flessibilità da lui stesso definita "bestiale". Infine, si è sbarazzato di ogni residuo vincolo normativo portando il gruppo Fiat fuori da Confindustria. Di questo e molto altro è stato capace Sergio Marchionne, nell'Italia della grande crisi economica. Tuttavia, Marchionne non ha fatto altro che il lavoro per il quale è lautamente pagato. Ovvero "generare profitto, unico fine dell'impresa", come diceva Cesare Romiti. È il sindacato, piuttosto, ad aver tradito la sua missione naturale, ad aver smesso di combattere al fianco dei lavoratori. Sergio Marchionne conduce la "lotta" al fianco della propria "classe", che è quella dei padroni. E lo fa con ottimi risultati. Ai lavoratori, in ultima istanza, la scelta di combattere per se stessi e per la propria dignità. Con o senza il sindacato.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di M. Elena Scandaliato: