Storie di Montalbano

Storie di Montalbano

5.0

di Andrea Camilleri


  • Prezzo: € 60.00
  • Nostro prezzo: € 51.00
  • Risparmi: € 9.00 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€    Scopri come

Descrizione

Primo dei due Meridiani dedicati all'opera di Camilleri, questo volume raccoglie tutti i romanzi appartenenti al filone "contemporaneo" dello scrittore di Porto Empedocle: "La forma dell'acqua", "Il cane di terracotta", "Il ladro di merendine", "La voce del violino", "La gita a Tindari", "L'odore della notte", cui si aggiungono vari racconti tratti dalle raccolte "Un mese con Montalbano", "Gli arancini di Montalbano" e "La paura di Montalbano". Volume a cura di Mauro Novelli. Introduzione di Nino Borsellino, cronologia di Antonio Franchini.

Note sull'autore

Andrea Camilleri nasce a Porto Empedocle il 6 settembre 1925. Dopo una breve esperienza di studi presso il collegio vescovile, dove viene espulso per il comportamento poco disciplinato, ottiene la maturità classica nel maggio del ‘43 presso il Liceo Empedocle di Agrigento, pur non sostenendo gli esami di maturità in quanto il preside della scuola decise che sarebbe stato sufficiente lo scrutinio, visto l'imminente sbarco in Sicilia degli alleati. Nel ‘44 si iscrive all'Università, alla facoltà di Lettere, ma non consegue la laurea. Nel ‘45 entra a fare parte del Partito Comunista Italiano e inizia a pubblicare brevi racconti e poesie. Dal '48 al '50 studia regia all'Accademia Nazionale d’ Arte Drammatica Silvio d'Amico per poi lavorare come regista e sceneggiatore. Nel ‘54 tenta l'ingresso in RAI, ma non ha successo in quanto appartenente al Partito Comunista. L'ingresso in RAI avverrà anni dopo. Nel ‘57 sposa Rosetta Dello Siesto, da cui ha tre figlie. L'esordio nella narrativa avviene nel 1978 con un romanzo dal titolo "Il corso delle cose", scritto dieci anni prima e pubblicato da un editore a pagamento. Seguiranno altre numerose opere, ma il vero successo avviene con la serie dedicata al commissario Montalbano, il cui primo romanzo è del 1994 ed è intitolato "La forma dell'acqua". La serie legata al commissario Montalbano dà vita ad una serie televisiva di successo, dal titolo omonimo, che trova il favore del grande pubblico, aumentando la fama dell'autore. Camilleri è un autore che, attraverso i romanzi, racconta la Sicilia, con ambientazioni, atmosfere, personaggi e dialoghi che emanano quel fascino e quella simpatia tipica della sua terra.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: Storie di Montalbano
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I Meridiani
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2002
  • ISBN: 8804504277
  • ISBN-13: 9788804504276
  • Pagine: CLXXII-1679
  • Reparto: Gialli
  • Formato: rilegato

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Camilleri: al galà in blue jeans, 23-12-2009, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Accostarsi a Camilleri è come portare all’orecchio una di quelle
belle conchiglie: ci puoi sentire il mare. Un siculo verace, un grande vecchio fumatore con le movenze di un gatto. Fa le fusa
ai suoi lettori, dalle sue pagine non escono mai grida, o sangue
che comunque non siano letterariamente giustificati. Da buon siciliano, conoscitore ed esperto di vita vissuta è consapevole che spesso il “non detto” o più semplicemente il “sussurrato” creano
in mezzo alla confusione, un varco, una piccola piazza.
Questa è l’area nella quale egli fa muovere con grande maestria
il suo personaggio più riuscito: il commissario Montalbano. Chi di noi non lo conosce? La Rai ne ha tratto una delle sue serie TV più “riuscite”. E dunque forza commissario siamo tutti con te!
Le sue indagini seguono una narrazione suadente, uno stile impeccabile, senza forzature linguistiche, nonostante l’uso e
l’inserimento di frasi o parole tipiche del dialetto di quell’immaginaria cittadina “Vigata”, nella quale accadono eventi
a volte anche terribili. Senza alcun dubbio Camilleri è un’ospite perfetto. Il commissario Montalbano rappresenta ciò che in fondo
tutti noi vorremmo essere: giusti. La realtà è a volte così insopportabilmente cruda! essere “giusto” è il sogno del bambino che c’è dentro di noi; il commissario è in grado di sublimare questo sentimento, ci soccorre e colma questo vuoto: rigoroso nel far rispettare la legge ma un po’ più anarchico nella legittimità delle regole quando il “buon senso” lo richieda. Una sorta di eroe antieroe che sa uscire e rientrare nel suo ruolo di tutore della legge con la sola forza dell’esperienza: tenace, intuitivo, allergico alle prassi burocratiche. La sua squadra non è da meno: tutti per uno e uno per tutti, ogni personaggio viene intagliato e levigato nell’antico legno del “buon senso” cosa ormai, per dirla come la direbbe il commissario Montalbano virtù quasi sempre“vacante.”in molti cervelli. Grazie signor
Camilleri, per quest’invito. Nelle sue pagine ci sentiamo tutti a nostro agio, in famiglia e possiamo usare anche i blue Jeans.
Ritieni utile questa recensione? SI NO