€ 16.15€ 19.00
    Risparmi: € 2.85 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Storie della mia storia

Storie della mia storia

di Alberto Bevilacqua

2.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Supercoralli
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2007
  • EAN: 9788806190798
  • ISBN: 8806190792
  • Pagine: 379
  • Formato: rilegato

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
In queste storie è espressa con forza la manifestazione massima del mistero dell'uomo: il potere e l'attesa di essere stupiti. Lo stupore di cui parla Bevilacqua è una forma di felicità, allontana la paura della morte. Con queste parole, nel 1984, Jorge Luis Borges commentava sulle pagine di "la Repubblica", insieme a Eugène Ionesco, il tema del "mistero" nelle opere di Alberto Bevilacqua. Le storie qui riunite - molte inedite, altre pubblicate su giornali, riviste o in volume - sono per la prima volta raccolte in un libro unitario. Alcune contengono il germe di un romanzo futuro, e tutte nel loro insieme danno forma a un viaggio iniziatico: dalle esperienze più personali alla vicenda dell'uomo contemporaneo. Il viaggio si snoda per stazioni: "Il tempo della leggenda"; "L'Argine dei folli"; "Personaggi della mia terra-acqua"; "Prime cerimonie dei sensi"; "Personaggi parmigiani"; "Storie quasi coniugali"; "La mia Roma dai mille volti". L'intero viaggio, che si conclude con "Il delirio del mondo" e "II vento dei folli", pare commentato a distanza dalle parole che Leonardo Sciascia ha usato per alcune delle storie qui raccolte: "È il bilancio di una vita, è l'angoscia di conti che si devono far tornare, è confessione, è ironia, è nausea esistenziale. Ma è anche pietà, è anche amore".

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Alberto Bevilacqua:


Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 1 recensione)

2.0Non mi è piaciuto, 03-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una scrittura fuori dal comune, spesso affascinante anche se difficile da seguire per i frequenti riferimenti che non mi sono sempre saltati all'occhio. La forma dei racconti brevi non aiuta Bevilacqua che si fa adorare invece sulla lunga distanza. Sono racconti che si scorrono bene, ma non sono riuscito a trovare un unico tema conduttore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO