Storia della Rivoluzione francese

Storia della Rivoluzione francese

4.0

di Albert Soboul


  • Prezzo: € 11.20
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Un avvenimento glorioso e tragico che non si conclude con il colpo di Stato del 18 brumaio (22 ottobre-21 novembre), ma che continua, irreversibile, lungo tutto il periodo napoleonico, per giungere alla monarchia di Luigi Filippo e al Secondo Impero: un movimento che ha avuto per conseguenza definitiva l'instaurazione, non solo in Francia, ma anche in Europa e in America, di una economia e di una società nuove.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

3.0Storia della Rivoluzione francese, 21-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho acquistato semplicemente perchè incuriosito dal titolo. Cominciamo dalle cose negative:

1) Non è una storia della rivoluzione francese (a dispetto del titolo), bensì una analisi della storia della rivoluzione, condita da polemiche contro le letture reazionarie della medesima. Ergo se non si conosce gia' , per grandi linee almeno l'evolversi storico della rivoluzione, si fa fatica.

2) E' un testo classicamente marxista dove per es. A pg. 282 si può leggere: "Le masse rivoluzionarie... Mancavano... Di uno strumento efficace di azione politica: un partito rigidamente disciplinato e perciò fondato su un reclutmaneto di classe e su una severa epurazione".

Detto questo ho trovato molto interessante la prima parte del libro dove il Soboul parla dei principi che animarono la Rivoluzione, ne estrinseca la natura prettamente borghese e soprattutto la riconduce alla crisi economica dell'Ancien Regime (anche se non si dilunga tanto su questo).
La seconda parte è un po' noiosa, ma nelle ultime 100 pg. si infiamma sui giacobini (a Soboul piace molto il Robespierre) che sono indubbiamente la parte più godibile e sentita di un testo che dà parecchi spunti di riflessione. Specie quando analizza il perché del fallimento del giacobinismo storico, dopo il patto sociale coi sanculotti.

Un po' duro ma vale e mi ha dato parecchi spunti per leggere il presente: sul futuro che ci aspetta (quale mondo dopo questa crisi finanziaria?) e sull'azione politica in generale (attualmente mancano prospettive, chiarezza di idee e capacità di sintesi politica, di compromesso e di saper fare quello che è necessario fare).
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Storia della rivoluzione francese I., 01-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
se sciando vi siete rotti tutte e due le gambe e siete immobilizzati, se la Recherche l'avete già finita è ora di affrontare questa prova. Il più grande (in tutti i sensi) libro mai scritto sulla Rivoluzione francese
Ritieni utile questa recensione? SI NO