Storia della prima Repubblica. L'Italia dal 1943 al 2003

Storia della prima Repubblica. L'Italia dal 1943 al 2003

4.5

di Aurelio Lepre


  • Prezzo: € 15.00
  • Nostro prezzo: € 12.75
  • Risparmi: € 2.25 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 45 ore e 19 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 06 dicembre   Scopri come

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Secondo Lepre, la Repubblica sorge non solo dalla Resistenza, ma anche dalla crisi dello stato-nazione costruito dal fascismo. L'inizio dei bombardamenti sulle città, alla fine del 1942, segnando il primo incrinarsi del consenso al regime, determina anche l'inizio del processo di costruzione del nuovo stato italiano. Lepre segue la storia del dopoguerra ricostruendo non solo gli avvenimenti storici ed economici, ma anche le metamorfosi degli atteggiamenti e degli stili di vita, la storia delle mentalità e del costume, portando alla luce quelle debolezze strutturali della società e della politica che conducono alla crisi della prima Repubblica.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Storia della prima Repubblica. L'Italia dal 1943 al 2003 acquistano anche Storia contemporanea. Il Novecento di Giovanni Sabbatucci € 18.70
Storia della prima Repubblica. L'Italia dal 1943 al 2003
aggiungi
Storia contemporanea. Il Novecento
aggiungi
€ 31.45


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 5 recensioni)

4.0La repubblica dei partiti, 05-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Quasi mezzo secolo di storia della nazione, ricco di luci ed ombre, di progresso materiale e di trasformismi politici, pienamente condizionato dalla guerra fredda e dallo scontro tra le grandi nazioni. Molto interessante rispetto agli altri saggi di storia che ho letto in passato. Accompagna alle vidende prettamente storicopolitiche, i mutamenti sociali, morali, economici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Testo serio e scrupoloso, 26-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Manuale in cui l'analisi degli eventi meritatamente non si presta a deformazioni ideologiche. Insomma, un libro di storia che presenta i fatti per ciò che sono stati, con il giusto equilibrio fra indagine e critica. Perlomeno un testo serio a cui affidarsi con sicurezza nel mare magno delle riscritture, anche di periodi a cui invece si dovrebbe guardare con la giusta dose di pubblica vergogna.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un interessante spaccato di storia italiana., 08-04-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro racconta le intricate vicende storico-sociali che hanno contraddistinto il nostro Paese nel travagliato e sofferto periodo che va dalla fine della seconda guerra mondiale, passando per gli anni del terrorismo, fino al crollo a colpi di sentenze del vecchio sistema oligarchico dei partiti. Senza dubbio, un testo che può essere compreso nella sua interezza da un pubblico che definirei già buon conoscitore del periodo storico in questione. Non è, e non vuole essere, un testo "manuale" ma offre la possibilità di un approfondimento che ha il sapore tipico del "dietro le quinte" svelando retroscena e particolari certamente meno noti al grande pubblico. Da buoni italiani, bisogna del resto riconoscere, che il periodo storico preso in esame dal Professor Lepre (soprattutto quello immediatamente successivo alla "liberazione") è a dir poco intrigato, anche a causa di un quadro internazionale complesso (spauracchio del comunismo e pressioni internazionali) e di una situazione politica interna molto frammentata anche all'interno degli stessi partiti di massa. Interessante è, inoltre, la presa di coscienza sul processo di revisione storica accennata più volte dall'autore, sui delicati argomenti ideologici che hanno animato il dibattito politico destra-sinistra a partire dalla resistenza, passando per il sessantotto e, per finire, agli anni di piombo. Durante la lettura del libro, specie quando l'autore si dedica ad approfondimenti dei temi politici ed economici dell'epoca, può risultare utile avere a portata di mano un buon manulale di storia, per ridare un'occhiatina in forma strettamente sintetica a date ed eventi (come la serie di governi De Gasperi, o la statalizzazione dell'ENEL per esempio).
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un libro interessante, 09-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Permette molti spunti interessanti sul tema della prima Repubblica italiana, traccia molto bene tutti i periodi storici ma poco chiaro in alcuni passaggi, si perde molto nella dialettica storica lasciando il lettore a dover comprendere i passaggi trascurati tra un anno storico all'altro, però rende molto l'idea di come fosse la prima Repubblica in Italia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Storia della prima repubblica, 09-07-2009
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo libro usato per la preparazione dell'esame di storia contemporanea. consigliato
Ritieni utile questa recensione? SI NO