Storia e politica. Risorgimento, fascismo e comunismo

Storia e politica. Risorgimento, fascismo e comunismo

4.0

di Paolo Mieli


  • Prezzo: € 17.04
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

"La storia si scrive sempre due volte", ricorda Paolo Mieli in uno dei capitoli iniziali di "Storia e politica". La prima volta è quella in cui i vincitori si impegnano a tramandare la loro versione dei fatti e a demonizzare gli avversari sconfitti o a cancellarne la memoria. La seconda volta tocca invece allo storico interrogarsi sugli aspetti oscuri e contradditori dei racconti a caldo, ricercare documenti che mettano in dubbio le versioni precedenti, liberarsi, quando è necessario, della vulgata tradizionale. E' quello che cerca di fare Mieli in questo saggio, il cui nucleo centrale è una riflessione su risorgimento e antirisorgimento, fascismo e antifascismo, comunismo e anticomunismo.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0La Politica contro la Storia, 05-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo storico e giornalista Paolo Mieli mette in discussione i tre argomenti più scottanti della Storia del Novecento italiano: il Risorgimento, il Fascismo ed il Comunismo. Partendo dal come si fa la storia e degli interessi politici che puntano a bloccare taluni revisionismi, Paolo Mieli, basandosi su una notevola bibliografia, mette in luce gli episodi, i personaggi e gli aspetti più scomodi dell'Ottocento e del Novecento italiano: l'Unità d'Italia, il brigantaggio, la spedzione dei mille Cavour, Mazzini e Garibaldi. Ma anche Mussolini e il revisionismo storico sul fascismo e la Repubblica Sociale Italiana. Il capitolo finale è invece incentrato sui politici comunisti italiani, da Togliatti a Berlinguer.
Un libro più utile sui banchi di scuola che tra i privati scaffali dei lettori appassionati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO