Storia della mia gente

Storia della mia gente

2.5

di Edoardo Nesi


  • Prezzo: € 12.00
  • Nostro prezzo: € 10.20
  • Risparmi: € 1.80 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 58 ore e 5 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 05 luglio   Scopri come

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

Storia della mia gente è un romanzo che è valso ad Edoardo Nesi il premio Strega 2011. Nel romanzo si mescolano economia, storia e letteratura. In un viaggio autobiografico nel passato, l'autore ripercorre le tappe dell'azienda di famiglia, il lanificio T.O. Nesi & Figli S.p.A., dalla nascita negli anni Venti, per mano di suo nonno Temistocle Nesi, fino al declino del 2004, anno in cui l'azienda venne ceduta. Una vicenda personale, simile a molte altre storie che hanno caratterizzato l'economia italiana. Si parla del periodo fiorente del dopoguerra, in cui, anche grazie alle circostanze favorevoli, artigiani e imprenditori, con determinazione, creatività e intraprendenza, avevano saputo creare un benessere diffuso. Ne emerge un ritratto degli imprenditori di quegli anni. Persone semplici, a volte poco colte, ma dotate di buona volontà e coraggio, che avevano posto le basi per il futuro economico del paese. Progetti che, partendo dalla provincia, avevano fatto molta strada, ma che poi, in anni recenti, si sono dovuti scontrare con la globalizzazione, con la concorrenza cinese e con l'apertura delle frontiere, fortemente sostenuta da professori universitari ed esperti di economia. Così i distretti industriali che scandivano la vita economica italiana hanno perso potere, innescando un vortice di decadenza che ha gettato imprenditori e lavoratori sul lastrico. Tremendamente attuale, Edoardo Nesi con Storia della mia gente propone un'opera a metà tra il saggio e il romanzo, un'autobiografia in grado di descrivere i momenti precisi in cui dalla provincia si è fatta strada quell'illusione di benessere che è poi svanita.

Note sull'autore

Edoardo Nesi è nato a Prato il 9 novembre 1964. Dopo aver conseguito la maturità scientifica presso il Liceo Cicognini, si è occupato della gestione dell'Azienda di famiglia per quindici anni, ma poi l'ha venduta per dedicarsi completamente alla sua vera passione: la scrittura. Nel 1995 pubblica il suo romanzo d'esordio, "Fughe da fermo". Seguono numerose altre opere, ma il suo più grande successo avviene nel 2011, quando vince il Premio Strega con il romanzo "Storia della mia gente" (2010). Edoardo Nesi lavora anche come regista e traduttore (sua la traduzione di "Infinite Jest", di D.F. Wallace). Attualmente ricopre la carica di Assessore alla cultura della provincia di Prato.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Storia della mia gente acquistano anche Il desiderio di essere come tutti di Francesco Piccolo € 11.05
Storia della mia gente
aggiungi
Il desiderio di essere come tutti
aggiungi
€ 21.25

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Edoardo Nesi:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.3 di 5 su 3 recensioni)

3.0Un po' deluso, 18-05-2012
di G. Bartucci - leggi tutte le sue recensioni
Devo dire che mi ha un po' deluso, forse pensando agli altri premi strega letti... Sono comunque arrivata alla conclusione perché non mi piace abbandonare i libri e poi perché comunque la storia è storia recente e tutti ci riguarda! I problemi della nostra Italia e della nostra economia, di come tante aziende familiari sane hanno dovuto chiudere inesorabilmente !
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Storia così, 08-03-2012
di A. Chiusa - leggi tutte le sue recensioni
L'ho letto con tutta la buona volontà, senza pensare che era il Premio Strega, senza pregiudizi, ma alla fine ciò che rimane è proprio poco o quasi nulla. Ho apprezzato e condiviso la critica alla globalizzazione, e devo dire di comprendere appieno le ragioni del disagio, della perdita, e la rabbia, ma per questo motivo lo trovo un'occasione sprecata. Sullo stesso argomento, molto più taglienti ed efficaci ci sono altri romanzi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Incerto, 26-02-2012
di L. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Il titolo del libro in questione suggerisce un'analisi abbastanza profonda delle radici di uno scrittore e del personaggio che lo interpreta. Tuttavia questo è un falso suggerimento. La voce narrante sembra riferirsi con assoluto menefreghismo alla sola giovinezza di un protagonista, dimenticando degli eventi promessi a un lettore attento e preciso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
product