Storia della follia nell'età classica

Storia della follia nell'età classica

5.0

di Michel Foucault


  • Prezzo: € 14.00
  • Nostro prezzo: € 11.90
  • Risparmi: € 2.10 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 29 ore e 52 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 06 dicembre   Scopri come


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Ricostruendo la funzione storica e culturale della follia, nella fase cruciale che va dal tardo Medioevo alla Rivoluzione industriale, Foucault rintraccia le radici del funzionamento della società occidentale, a partire dai meccanismi di esclusione e criminalizzazione di ogni forma di diversità e di devianza. L'esito è un'opera capitale, che ha segnato la storia del pensiero europeo. Una narrazione serrata e avvincente, in cui trovano spazio le voci, rare ma decisive, che hanno squarciato il velo sulla follia e la sua tragedia, da Sade a Nietzsche, da Van Gogh ad Artaud. Questa nuova edizione costituisce la prima versione completa in lingua italiana, con l'aggiunta di passi mai tradotti e la Prefazione alla prima edizione del 1961.

Note sull'autore

Paul Michel Foucault nasce a Poitiers, in Francia, il 15 ottobre 1926. Nel 1940, per volere del padre, studia presso un collegio gestito dai frati, ma la madre fa impartire al figlio anche lezioni private di Filosofia. Dopo le scuole primarie, studia nel prestigioso Lycée Henri-IV di Parigi per poi essere ammesso, nel 1946, all’École Normale Supérieure, dove studia presso la cattedra di Maurice Merleau-Ponty e di Louis Althusser. Nel 1948 si laurea in Filosofia e nel 1950 in Psicologia. Vive la sua omosessualità in maniera disagiata, arrivando a tentare il suicidio e ad abusare di alcolici. Inizia a lavorare come psicologo nel 1952, presso l’hopital Sainte-Anne di Parigi. Dal 1954 al 1958 insegna Francese all'università di Uppsala, Varsavia ed Amburgo. Nel 1961 presenta la sua tesi di dottorato, che rappresenta anche la sua prima opera, dal titolo "Storia della follia nell'età classica". Nello stesso periodo incontra Daniel Defert, studente di Filosofia che diventerà il suo compagno. Negli anni Sessanta si sposterà molto, prima in Tunisia assieme a Defert, poi in Brasile e di nuovo in Francia. Nello stesso periodo pubblica importanti opere, tra cui "Le parole e le cose" (1966), un best-seller. Nel 1970 viene eletto professore al Collège de France alla cattedra di Storia dei Sistemi di Pensiero, posizione che ricoprirà per tutto il resto della sua vita. Importanti sono stati anche i suoi studi sulla sessualità, che hanno dato vita ad un opera di tre volumi, dal titolo "Storia della sessualità". Morì a Parigi il 26 giugno 1984, a causa di una malattia legata all'AIDS.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Storia della follia nell'età classica acquistano anche Sorvegliare e punire. Nascita della prigione di Michel Foucault € 11.05
Storia della follia nell'età classica
aggiungi
Sorvegliare e punire. Nascita della prigione
aggiungi
€ 22.95


Dettagli del libro

  • Titolo: Storia della follia nell'età classica
  • Traduttori: Ferrucci F., Renzi E., Vezzoli V.
  • Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Collana: Alta fedeltà
  • Data di Pubblicazione: settembre 2011
  • ISBN: 8817046620
  • ISBN-13: 9788817046626
  • Pagine: 819
  • Reparto: Sociologia
  • Formato: brossura

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0necessario, 15-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
lettura indispensabile per comprendere la nascita e l'evoluzione sia di una istituzione (il manicomio) ma soprattutto di un criterio di valutazione che sta alla base del patto sociale, la possibilità o meno di partecipare pienamente alla vita pubblica e della tutela dei propri diritti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO