€ 4.60
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Storia della filosofia medioevale

Storia della filosofia medioevale

di Luciano De Crescenzo


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I miti
  • Data di Pubblicazione: 2003
  • EAN: 9788804519867
  • ISBN: 880451986X
  • Pagine: 164
La filosofia medioevale raccontata da Luciano De Crescenzo. Il libro si propone di dimostrare come, nel giro di mille anni circa, dal 300 dopo Cristo al 1300, ci sia stato uno scontro frontale tra la Fede e la Ragione, e racconta la vita e il pensiero di alcuni illustri personaggi che hanno militato ora a favore dell'una, ora a favore dell'altra parte in causa: sant'Agostino, sant'Ambrogio, Boezio, Avicenna, Averroè, Abelardo, San Tommaso, Bacone...

Note su Luciano De Crescenzo

Luciano De Crescenzo è nato a Santa Lucia (Napoli) il 18 agosto del 1928. Ha frequentato la scuola elementare nel quartiere Chiaia assieme a Carlo Pedersoli, (l'attore conosciuto come Bud Spencer), di un anno più piccolo di lui. Da piccolo ha lavorato nel negozio di guanti gestito dal padre. Ha studiato Ingegneria presso l’Università di Napoli Federico II, dove ha conseguito la laurea con il massimo dei voti. Dopo la laurea inizia a lavorare come rappresentante commerciale per l’IBM e vi resta per circa vent’anni, divenendo dirigente, prima di capire che quella non era la sua vera vocazione. Nel 1976 decise di lasciare il lavoro per dedicarsi a alla scrittura. Il suo romanzo d’esordio, “Così parlò Bellavista”, è del 1977. In breve tempo il romanzo divenne un caso letterario, anche grazie all’appoggio ricevuto dal conduttore Maurizio Costanzo, che presentò l’autore al grande pubblico durante il talk show “Bontà loro”, condotto dallo stesso Costanzo. Il suo primo romanzo vendette olter 600.000 copie e fu tradotto in giapponese. Dal 1977 ad oggi, De crescenzo ha pubblicato numerosissime opere, vendendo complessivamente circa venti milioni di copie in tutto il mondo. Ai romanzi si aggiungono opere di saggistica in cui emergono il suo umorismo e la sua passione per la filosofia antica. Nella sua lunga carriera si è anche occupato di cinema e di TV. Ha esordito come attore nel film d’esordio alla regia di Renzo Arbore, “Il pap’occhio” (1980). Nel 1984 ha esordito alla regia, con il film “Così parlò Bellavista”, tratto dal suo omonimo romanzo. Ha recitato accanto ad attori del calibro di Sofia Loren e Roberto Benigni. Durante gli anni ottanta e novanta, ha condotto per la RAI la trasmissione televisiva “Zeus - Le Gesta degli Dei e degli Eroi” sui miti e sulle leggende degli antichi greci. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, sia come scrittore, sia in ambito cinematografico.  

Altri utenti hanno acquistato anche: