€ 19.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Storia di Bisanzio

Storia di Bisanzio

di Warren Treadgold

3.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Le vie della civiltà
  • Traduttore: Garbisa G.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2005
  • EAN: 9788815098238
  • ISBN: 8815098232
  • Pagine: 337
  • Formato: brossura
Docente di storia della tarda antichità e dell'età bizantina nella Saint Louis University, Warren Treatgold traccia in questo libro una sintesi aggiornata sulla politica, la società, la cultura dell'impero bizantino (285-1453 d.C.). Quella bizantina è stata infatti una civiltà ricca e affascinante, una cerniera essenziale tra mondo antico e moderno, e tra occidente europeo e oriente. Con un'esposizione densa di fatti (dalle guerre alle epidemie, dal succedersi degli imperatori allo sviluppo urbano e demografico), Treatgold mette in luce quanto Bisanzio abbia contato nel dar forma al mondo moderno, trasmettendo la cultura classica, allargando a est i confini della cristianità.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 3 recensioni)

3.0Una sintesi bizantina, 05-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
uno studio, non troppo approfondita, dei principali fatti della storia Bizantina, da Diocleziano all'ultimo Pope, Costantino XI Paleologo, dal 178 al 1453. Risulta interessante la decisone dell'autore di dedicare alla fine di ogni capitolo, che raggruppa un periodo di storia Bizantina, due note che riguardano rispettivamente la società e la economia in quello stesso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Storia di Bisanzio, 11-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Breve ma essenziale nel riproporre i maggiori temi riguardanti la civiltà bizantina. Una storia "tascabile" di Bisanzio, aggiornata con le ultime conquiste della storiografica, con molte orecchie mozze e una buona ricostruzione delle complicatissime vicende politiche e militari dell'impero millenario.
Meno originale del Gallina, più "storiografico" e quindi più semplice da seguire per chi non conosce a menadito i fatti storici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un compendio di storia bizantina, 15-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
All’interno dell’ultima generazione di studiosi di storia bizantina occupa un posto importante Warren Treadgold, autore di prestigiose opere sull’argomento. Sintesi della più ampia "A History of the Byzantine State and Society, 284-1081", la seguente è un’opera completa sotto il profilo degli avvenimenti, senz’altro insufficiente sotto quello della civiltà – in senso lato -. Ciò che manca al libro è una visione d’insieme dei “lunghi periodi” della storia bizantina, ad esempio di alcune dinastie, che non permette un’interpretazione complessiva e problematica dei quadri che l’autore cesella come un vero bizantino. Il libro ha un’argomentazione serrata di eventi e guerre, ma quando c’è da interpretare o da fare un bilancio diventa carente – in particolare il lettore più attento sente la mancanza della dialettica dei punti di vista, volutamente tralasciata, come ammette Treadgold stesso nella prefazione. Anche se la posizione dello storico è abbastanza accreditata, a volte il testo sembra liquidare con troppa fretta problematiche importanti che i fatti della storia bizantina possono sollevare, tanto più che l’autore, nella loro valutazione, adotta una “focalizzazione interna”, per così dire, all’impero, mai uscendo a confrontarli con ciò che contestualmente avveniva al di fuori di esso. Le questioni dottrinarie e le relazioni tra chiesa d’Oriente e chiesa d’Occidente sono invece molto considerate. Un altro punto di forza del libro è nel rendere esplicito ciò che di “bizantino” – inutilmente complicato - c’è nella storia di questa civiltà ancora poco conosciuta ai più. Se infatti la storia di Roma oggi non sembra più un mistero – il cinema e i fumetti, la narrativa e la saggistica divulgativa hanno reso “popolare” l’argomento – la storia di Bisanzio non occupa ancora un posto privilegiato nemmeno presso gli ambienti accademici. Opere divulgative di questo tipo magari hanno una funzione "informativa" sufficiente affinché la diffusione di questi studi venga presto divulgata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO