Stagioni

Stagioni

4.0

di Mario Rigoni Stern


  • Prezzo: € 10.80
  • Nostro prezzo: € 9.18
  • Risparmi: € 1.62 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Questo libro è il percorso di una vita. Nato da un profondo rispetto della natura, del suo equilibrio e della sua grazia, rievoca grandi avvenimenti della storia e piccole vicende personali, in un flusso scandito dall'alternarsi delle stagioni. Nella memoria dell'autore ogni cosa ha lo stesso spazio, la stessa dignità; ogni frammento trova la giusta collocazione all'interno di un quadro che Rigoni Stern, "uomo di montagna", dipinge dei colori più vivi. Accanto alla campagna di Russia e alla drammatica esperienza del Lager riemergono così episodi apparentemente marginali, che tuttavia danno il senso di una vita: dai suoi giochi di ragazzo alle prime battute di caccia, da una visita alla Reggia di Versailles al "bel gallo" regalato all'amico Vittorini, che però, a mangiarlo, si rivela "selvatico e coriaceo". E poi ancora antichi riti e vecchie tradizioni, uomini e affetti di altre epoche, alberi e animali destinati ad annunciare il nuovo clima e la nuova stagione, luoghi e paesaggi forse dimenticati ma sempre carichi di storia e di ricordi: su tutto lo sguardo, a volte divertito a volte malinconico, dell'autore, testimone del suo tempo e di un passato che continua a riaffiorare.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Mario Rigoni Stern:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Stagioni e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

5.0Splendido. , 30-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Protagonista di questo libro è la natura, che viene osservata nelle sue manifestazioni più tenere e suggestive con l’attenzione, lo stupore e la delicatezza propri di chi con l’ambiente in cui vive ha un rapporto di rispetto, di familiarità e di autentico amore.
L’avvicendarsi delle stagioni meteorologiche richiama alla memoria dello scrittore, per analogia o per contrapposizione, episodi della sua vita passata, dall’infanzia alla vecchiaia, che costellano la narrazione come lampi di luce improvvisi e abbaglianti.
Si sentono la consapevolezza del trascorrere del tempo, il rimpianto pur rassegnato della progressiva diminuzione delle facoltà fisiche, l’attaccamento a una vita intensamente vissuta e ormai giunta al suo naturale epilogo…
Tuttavia restano intatti, e predominanti su ogni altro stato d'animo, la capacità di godere delle bellezze naturali e l’orgoglio di farne in qualche modo parte integrante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Le stagioni della vita, 20-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Vari ricordi dell'autore sono scanditi dallo svolgersi delle stagioni. Questi sono per lo più sensazioni scaturite dall'osservazione della flora e della fauna tipiche del bosco e dei monti vissuti dall'autore. I caprioli, gli urogalli, la caccia, la neve, la guerra. Tanti episodi, tante emozioni.
In un paio di occasioni lo scenario muta: per esempio ci ritroviamo a Versailles, una parentesi che ho molto apprezzato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0simbolico, 17-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro è altamente simbolico, come lo sono coloro che parlano quando hanno una certa età. E saggi. Quasi poesia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO