€ 6.37€ 7.50
    Risparmi: € 1.13 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Lo squalificato

Lo squalificato

di Osamu Dazai

2.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttore: Bonsanti M.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2009
  • EAN: 9788807721250
  • ISBN: 8807721252
  • Pagine: 150
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Feltrinelli
Lo squalificato (1948), narra la storia di un uomo, Yozo, che, sentendosi rifiutato dalla società nella quale vive, deve affrontare una condizione esistenziale di estrema solitudine. Ciò che rende intensamente suggestive le "pagliacciate" escogitate da Yozo per sopravvivere tra i suoi simili, patetici i suoi tentativi di dedicarsi alla politica e tormentosi i suoi rapporti con le donne, è il senso di insuperabile ambiguità che domina l'intera esperienza da lui vissuta in bilico tra il piacere di infrangere il codice sociale e il sentimento di colpa per non sapersi adeguare a esso. La "squalifica" alla quale è condannato Yozo (nel cui problematico ritratto certamente si riflettono vicende di cui fu vittima lo stesso Dazai) acquista un senso diverso solo dopo la sua morte, quando l'autore sposta bruscamente e sapientemente il punto di vista narrativo fuori della coscienza del protagonista.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Lo squalificato acquistano anche Sangue e neve di Jo Nesbø € 14.45
Lo squalificato
aggiungi
Sangue e neve
aggiungi
€ 20.82

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Lo squalificato e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 1 recensione)

2.0Triste e anche angosciante, 19-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
È un romanzo triste e anche angosciante ed è in pratica il testamento dell'autore che riesce a fotografare le sue vicende senza falsi pudori e senza il timore di suscitare disgusto di sé e delle sue azioni. Attraverso il protagonista racconta l'impossibilità di trasmettere la conoscenza del suo io interiore e sente l'incomunicabilità come barriera permanente nei suoi rapporti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO