€ 16.15€ 19.00
    Risparmi: € 2.85 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Spingendo la notte più in là. Storia della mia famiglia e di altre vittime del terrorismo. Con DVD

Spingendo la notte più in là. Storia della mia famiglia e di altre vittime del terrorismo. Con DVD

di Mario Calabresi, Luca Zingaretti


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Si tratta dell'edizione del libro di Mario Calabresi arricchita da un DVD in cui Luca Zingaretti dà voce alle pagine più intense della sua testimonianza, trasformandola in un evento teatrale di grande intensità. È la storia di una famiglia italiana ferita dal terrorismo. Una storia fatta di profondo dolore, ma anche di inattesa e spensierata allegria, in cui la voglia di vivere e l'amore per gli altri sono spesso riusciti a vincere l'odio e le divisioni che ancora oggi colpiscono il nostro paese. Una vicenda privata che appartiene a tutti noi. La storia dell'omicidio Calabresi è anche la storia di chi è rimasto dopo la morte di un commissario che era anche un marito e un padre. E di tutti quelli che hanno continuato a vivere dopo aver perso la persona amata durante la violenta stagione del terrorismo. Mario Calabresi, oggi giornalista di "Repubblica", racconta la storia e le storie di quanti sono rimasti fuori dalla memoria degli anni di piombo, l'esistenza delle "altre" vittime del terrorismo, dei figli e delle mogli di chi è morto: c'è chi non ha avuto più la forza di ripartire, di sopportare la disattenzione pubblica, l'oblio collettivo; e c'è chi non ha mai smesso di lottare perché fosse rispettata la memoria e per non farsi inghiottire dai rimorsi.

Note su Mario Calabresi

Mario Calabresi è nato il 17 febbraio del 1970 a Milano. All’età di due anni, il padre, il commissario Luigi Calabresi, viene assassinato. Studia presso l’Università Statale di Milano, frequentando il corso di laurea in Giurisprudenza e poi quello di Storia. Successivamente, si iscrive all’ Istituto Carlo de Martino di Milano, dove segue un corso di formazione per diventare giornalista. Inizia a lavorare nell’ambito del giornalismo nel 1998. Prima è all’ANSA in qualità di cronista parlamentare, poi passa alla redazione politica de la Repubblica. Il suo ingresso a La Stampa avviene nel 2000, ma, in un primo momento, vi resta solamente per due anni. In questo periodo, come inviato speciale, racconta gli attentati dell’11 settembre 2001. Nel 2002 ritorna presso la redazione de la Repubblica, prima in qualità di caporedattore centrale vicario e poi, dal 2007 al 2008, come corrispondente da New York, dalla cui sede racconta le elezioni presidenziali statunitensi del 2008. Poco dopo, nell’aprile del 2009, viene richiamato presso la redazione de La Stampa, dove, a soli 39 anni, viene nominato direttore, in sostituzione di Giulio Anselmi, il quale lascia il posto per passare alla presidenza dell’ANSA. E’ stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti. Nel 2002, insieme a Francesca Senette e Andrea Galdi, ha ricevuto il premio Angelo Rizzoli di giornalismo, nel 2003 ha ricevuto quello intitolato a Carlo Casalegno e nel 2011 gli è stato assegnato il Premio E’ giornalismo. E’ autore di alcuni romanzi di successo: “Spingendo la notte più in là. Storia della mia famiglia e di altre vittime del terrorismo” (2007), “La fortuna non esiste. Storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio di rialzarsi” (2009), “Cosa tiene accese le stelle”(2011). E’ sposato con la nipote di Natalia Ginzuburg, Caterina, con la quale ha due figlie gemelle. 

Altri utenti hanno acquistato anche: