€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Sotto i venti di Nettuno

Sotto i venti di Nettuno

di Fred Vargas

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero. Noir
  • Traduttore: Mélaouah Y.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2008
  • EAN: 9788806192884
  • ISBN: 8806192884
  • Pagine: 448
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Una giovane donna uccisa con tre ferite di arma da taglio, una catena di omicidi tutti uguali che affiora dal passato. Sul cammino di Adamsberg, lo svagato commissario che ama zigzagare tra deduzioni che ai più paiono del tutto incongrue, c'è il misterioso Tridente. Il commissario sa chi è l'assassino, ma anche il Tridente conosce Adamsberg. E torna, come il suo peggiore fantasma, per metterlo davanti all'unico nemico di cui avere paura: se stesso. Adamsberg stavolta è davvero nei guai.

Note su Fred Vargas

Fred Vargas, pseudonimo di Frédérique Audouin-Rouzeau, è nata a Parigi il 7 giugno 1957. La madre era una chimica, ha ereditato la passione per la letteratura dal padre, uno scrittore surrealista. E' una ricercatrice scientifica, lavora in Francia dove si occupa di archeozoologia presso il CNRS (Centro nazionale ricerche scientifiche). Il suo principale campo di ricerca riguarda la trasmissione della peste dagli animali all'uomo. Nel tempo libero scrive romanzi polizieschi. I suoi romanzi sono quasi sempre ambientatati in Francia, a Parigi. Ama descrivere i suoi personaggi con estrema cura, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Si è espressa a favore di Cesare Battisti, il terrorista italiano ricercato per aver commesso quattro omicidi durante gli anni di piombo.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Fred Vargas:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 20 recensioni)

4.0Sotto i venti di Nettuno, 15-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non si può non apprezzare il commissaire Adamsberg, lo "spalatore di nuvole", colui che riesce, in modo abbastanza tardivo si deve ammettere, a trovare un bandolo in matasse talmente ingarbugliate che risulta difficile mantenere l'obiettività. In questo giallo lui stesso richia di perdere la lucidità a causa del suo avversario. Ma Adamsberg è fortissimo, ben più di lui
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Volume tre., 05-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Prosegue senza ma che tengano la storia di Adamsberg e delle sue pene amorose. Scherzi sentimentali ed incomprensioni a parte, il nostro commissario è ancora una volta alle prese con una nuoca disavventura, un nuovo caso da risolvere, che spetta solo al geniale protagonista risolvere. Chissà se ancora una volta una passeggiata potrà risolvere il tutto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Introspettivo, 17-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Dei tre dell'autrice, che ho letto, è quello che mi è piaciuto di più, anche se certe casualità sono inverosimili. I personaggi (non solo il riuscitissimo Adamsberg) reali, sognanti, umani e ricchi di sfumature; una scrittura sciolta ed efficace; una buona propensione all'introspezione; un giallo a tinte tenui, affascinante ma al tempo stesso semplice, mai truculento, la struttura non arzigogolata e affatto oscura, un poliziesco del resto non deve essere per forza criptico e di complicata interpretazione. Punto debole vero... La traduzione in italiano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Le regole del giallo dimenticate, 12-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo capitolo di Adamsberg contiene tutte le meravigliose peculiarità del linguaggio e l'inventiva di Fred Vargas. Da notare, a proposito di linguaggio, la divertentissima parte in dialetto Quebeqqese, probabilmente il merito è anche della traduttrice, ma comunque contribuisce a una lettura coinvolgente, divertente e indubbiamente interessante.
L'aspetto più interessante di questo libro, come d'altronde per gli altri di Vargas, è l'atmosfera.
La scrittura in bilico fra il noir cupo e il surreale offre un mondo verosimile, sempre avvolto dalla nebbia e sopra le righe.
Come per gli altri libri di Adamsberg, l'intreccio è fitto e complesso, sicuramente interessante anche se rispetto ad altri viene meno uno degli aspetti più importanti del giallo e cioè stimolare il lettore a capire chi è l'assassino.
Vero è che questo giallo così "sopra le righe" può infischiarsene della tradizione, però il lettore in questo caso potrebbe restare giustamente deluso dalla soluzione...
In ogni caso lo consiglio, non a chi ama Agatha Christie o Sherlok Holmes, ma di sicuro a chi ama il noir...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sotto i venti di Nettuno, 17-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Personalmente lo ritengo uno dei più bei romanzi di Fred Vargas, una storia emozionante che ti coinvolge ed appassiona è davvero Bellissimo e coinvolgente dall'inizio alla fine, 450 pagine da leggere tutte in un fiato, molto bella l'ambientazione in Canada, come molto ben caratterizzati son i personaggi canadesi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Indagato adasmberg, 29-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo ennesimo romanzo che vede come protagonista il commissario Adasmberg è ambientato fra la Francia e il Canada. Il nostro commissario viene addirittura sospettato per essere lui al centro degli omicidi, ma è solo qualcuno che lo vuole vedere finito e fuori dalla polizia. Un altro bellissimo romanzo di questa scrittrice.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0MISTERO IN QUEBEC, 03-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bel romanzo della scrittrice francese Vargas. Il commissario Adamsberg deve trasferirsi in Canada per ragioni di servizio e qui indaga su una vicenda misteriosa e avvincente. Colpi di scena e suspence caratterizzano le pagine di questo libro che regala al lettore ore liete di piacevole ironica leggera lettura. Consigliato come tutti i precedenti e i successivi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il migliore, 29-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Secondo me il miglior libro della serie del commissario Adasmberg. Questa volta il nostro amico, per risolvere questo caso, deve andare in Canada e in questa fredda nazione deve scoprire cosa si cela dietro tanti segreti. Una Fred Vargas straordinaria che raggiunge forse l'apice della sua scrittura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sotto i venti di nettuno, 07-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' praticamente impossibile non amare il commissario Adamsberg, masticatore di nuvole. Grazie al suo personaggio più amato e riuscito la incanta il lettore e lo costringe a seguire il suo commissario per i sentieri impervi della fantasia. Per apprezzare il libro, quindi, bisogna adeguarsi allo scorrere delle parole, imparare ad apprezzare le mille sfaccettature della trama e non rincorrere il finale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sotto i venti di Nettuno, 07-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Oramai ho fatto il callo e mi sono abituato allo stile della giallista francese. Ma se lo conosci non lo eviti, e maturi per forza la tendenza a lasciarti trascinare, anche contro i dettami della ragione più pura.
Un'avventura che resta sospesa fino alle ultime pagine, che si dispiega a ritmo di colpi di scena, senza risparmiarci personaggi ricchi di humor e umanità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sotto i venti di Nettuno, 07-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non sono affatto d'accordo con il recensore che mi precede. Sarei quasi tentata di dire che se non avessi già letto altri lavori della Vargas con protagonista il buon Jean-Baptiste avrei rilasciato un giudizio un po' più rigido. Ma se lo conosci non lo eviti, e maturi per forza la tendenza a lasciarti trascinare, anche contro i dettami della ragione più pura.
Un'avventura che resta sospesa fino alle ultime pagine, che si dispiega a ritmo di colpi di scena, senza risparmiarci personaggi ricchi di humor e umanità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sotto i venti di Nettuno, 16-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi sto appassionando follemente a Vargas e ai suoi scritti. In questo romanzo vediamo un Adamsberg più uomo e legato ai timori umani quindi riveste un ruolo molto differente dal solito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Sotto i venti di Nettuno (20)