Il sorriso dell'agnello

Il sorriso dell'agnello

4.0

di David Grossman


  • Prezzo: € 9.50
  • Nostro prezzo: € 8.93
  • Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

È questo il primo romanzo di David Grossman, incentrato sulla questione israelo-palestinese e coralmente diviso tra le voci dei quattro protagonisti che si alternano nel racconto: Uri, giovane soldato idealista di guarnigione nei territori occupati, l'innocente scagliato nel "cuore di una menzogna"; sua moglie Sosh, psicologa tormentata dal suicidio di una paziente; il comandante Katzman, un sopravvissuto all'Olocausto che non si fa più illusioni; e Khilmi, il cantastorie arabo che ha perso il figlio terrorista.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il sorriso dell'agnello acquistano anche L' abbraccio di David Grossman € 11.28
Il sorriso dell'agnello
aggiungi
L' abbraccio
aggiungi
€ 20.21

I libri più venduti di David Grossman:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Bello quanto complesso, 10-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Difficile, complesso, in bilico tra il poetico e il delirantevisionario, molto profondo. La narrazione non descrive quasi mai in modo diretto gli avvenimenti o l'occupazione, ma il tutto viene percepito attraverso le sensazioni, le passioni, i ricordi dei protagonisti. Coinvolgente, mi ha turbata perché fa entrare nelle sofferenze e nelle menzogne di queste vite.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0l'agnello compie il riscatto, 15-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Grossman ci ha regalato un romanzo estremamente poetico (qualche fastidiosa imprecisione di traduzione) e complesso: uno sguardo introspettivo e prospettico sull'occupazione israeliana dei Territori.
La Striscia di Gaza e i problemi politici attuali sono uno sfondo lontano, di cui si percepisce in realtà l'aria appiccicaticcia e soffocante. Lo scrittore costruisce pian piano, con l'arte del ragno, una tela in cui il lettore resta catturato, al centro della rete, rapito e inerme di fronte all'epilogo, svuotato di ogni emozione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO