Soldati

Soldati

5.0

di Fabio Mini


  • Prezzo: € 9.00
  • Nostro prezzo: € 7.65
  • Risparmi: € 1.35 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

L'apparato di 186.668 soldati delle forze armate italiane non serve più alla difesa della patria. Non c'è un solo soldato a guardare le frontiere e non si sa neppure da chi venga la vera minaccia. Il problema della sicurezza è planetario, per affrontarlo dovremmo integrare le forze almeno in Europa e avere una nostra politica. Lo stesso senso della guerra è cambiato. Si combatte per i cicli produttivi: in tutto il globo e senza fine. Gli eserciti ne escono trasformati. Ai soldati di leva si affiancano i professionisti, ai militari i civili: mercenari o contractors. Un testimone d'eccezione, interno alla macchina militare, ci restituisce il quadro mutato dei nuovi professionisti della sicurezza: che quando cadono commuovono, al più spaventano, quasi sempre appaiono impotenti. Fabio Mini è stato Capo di Stato maggiore del Comando Nato delle forze alleate Sud Europa e al vertice della Kfor in Kosovo.

Acquistali insieme:

Soldati
aggiungi
Cosa nascondono i nostri governi? Scie chimiche (chemtrails), HHARP, UFO, ebani, codice alieno
aggiungi
€ 16.68


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Soldati e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Finalmente, 31-05-2008, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Finalmente un libro sui soldati privo di retorica e banalità. In poche pagine c'è tutto: il passato, il presente e il futuro del mondo militare. Sia quello auspicato dall'autore fatto di etica e di buon senso, di dedizione, di servizio alla sicurezza di tutti, di economie e di efficienza, sia quello da lui paventato, fatto di felloni e incompetenti asserviti agli interessi politici e industriali. Mi sembra un giusto riconoscimento per chi fa il militare sul serio e un avvertimento per chi coi soldati vuole solo giocarci.
Ritieni utile questa recensione? SI NO