€ 11.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Sirene

Sirene

di Laura Pugno

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: L'Arcipelago Einaudi
  • Data di Pubblicazione: maggio 2007
  • EAN: 9788806185633
  • ISBN: 8806185632
  • Pagine: 147
  • Formato: brossura
In un futuro imprecisato ma spaventosamente vicino, gli uomini hanno costruito rifugi sotto l'oceano per ripararsi dalla forza assassina della luce del sole. E negli abissi hanno scoperto una specie nuova, cosi favolosa e leggendaria da volerla subito imprigionare. Le sirene sono feroci e bellissime donne del mare: hanno capelli azzurro vivo, capezzoli verdecupo, il muscolo della coda capace di spezzare in un istante la schiena del maschio. Scoprono piccoli denti perlati e affilatissimi quando schiudono le labbra per emettere il loro richiamo, un canto che fa impazzire i cani - e forse anche gli uomini. Un'atmosfera sospesa e sensuale domina questa favola nera: la scrittura di Laura Pugno ha una potenza incantatrice, capace di coniugare visioni apocalittiche e inquietudini del nostro presente in un unico, ipnotico racconto di amore e di morte.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Laura Pugno:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Sirene e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 9 recensioni)

1.0Non mi è piaciuto, 16-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non concordo con gli altri commenti. Ho trovato questo libro davvero brutto. L'ho abbandonato dopo un pò, non ce l'ho davvero fatta: mi terrorizza l'idea di una società del genere e poi non mi è piaciuto com'era scritto. Si vede che forse non è il mio genere, ma pensavo fosse davvero migliore. Peccato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sirene, 30-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non posso far altro che confermare i pareri entusiasti qui sotto. Le sirene di Laura Pugno sono creature affascinanti, bellissime nella loro bestialità, selvagge ed in un certo senso crudeli (almeno come potrebbero esserli degli animali). Leggetelo, vi incanterà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Le sirene, 09-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Le sirene della romana Laura Pugno sono creature stupende e crudeli insieme, fragili e innocenti come bambine. Il mondo immaginato dalla scrittrice è crudo e violento, decisamente avvelenato, quasi post apocalittico. Una perla da avere assolutamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sirene, 30-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo davvero questo piccolo libro scritto dalla talentuosa Laura Pugno. Un pò manga, un pò denuncia sociale ed ecologica, si tratta di un capolavoro da avere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Le sirene di Laura, 09-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho amato alla follia questo piccolo libretto e le sirene di Laura Pugno in esso descritte....peccato solo per la sua brevità! Dopo la lettura non guarderete più i pesci con gli stessi occhi...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sirene, 05-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un mondo crudele, malato ed incantato quello immaginato da Laura Pugno. Le sirene, credute prima solo esseri immaginari, ora sono poco più che vacche da macello e monta la cui carne fa impazzire i nuovi ricchi. Fiaba nera da leggere assolutamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sirene, 29-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un sole assassino che picchia sulla terra costringe i pochi gruppi di uomini rimasti in vita a rifugiarsi in costruzioni subacquee per le attività quotidiane. I sopravvissuti fanno conoscenza nelle profondità marine con una nuova specie vivente, i cui esemplari femmine si manifestano feroci e bellissime. Catturate, vengono ridotte in cattività per poterne sfruttare la carne, ed altro...
Il sensuale mito delle sirene rivisitato in chiave nera: "la scrittura di Laura Pugno ha una potenza incantatrice, capace di coniugare visioni apocalittiche e inquietudini del nostro presente in un unico, ipnotico racconto di amore e morte". (dalla quarta di copertina).
La prima di copertina mostra un'immagine particolarmente azzeccata con il contenuto del testo: liquido, ipnotico, cerebrale, inquietante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Creature marine.., 23-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
In un mondo disastrato dal troppo sole che ha generato una nuova e terribile forma di cancro, l'uomo ha iniziato ad esurpare il mare e così è venuto a contatto con le leggendarie sirene: creature diverse dalle favole buoniste, più simili a bestie feroci che a belle donne con la coda di pesce, anche loro vengono presto piegate dall'ingordigia e violenza dell'essere umano. Ma quando Samuel, un addetto alla vasche d'allevamente delle sirene, entra in contatto con una di loro le cose cambieranno...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Voglio anch'io una sirena., 06-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo romanzo breve (o racconto lungo?) di Laura Pugno.
Sensualissimo, visionario, crudele, dolce, triste, a tratti perverso, karmico.
La razza umana sta vivendo due momenti davvero sconvolgenti: la scoperta delle sirene - più simili a bestie antropomorfe che alla Ariel de "La sirenetta" - e l'epidemia mortale di sole nero, un mostruoso cancro della pelle.
I pochi che possono permetterselo - come al solito - si sono rifugiati sotto il livello del male, al riparo dalla luce solare, mentre sulla terraferma c'è la moria.
Ed il protagonista, Samuel, è uno straniero in terra straniera (Giappone) che ha un passato crudele alle spalle, insegnamenti altrettanto feroci, una moralità che rasenta lo zero e sulle spalle la morte dell'unica donna che abbia mai amato.
Alle sirene non va per niente meglio: dopo essersi quasi istinte in natura per la caccia spietata dell'uomo, sono allevate in massa come bestie da riproduzione e carne, destinate al macello quando sono ancora giovani ed hanno già compiuto il proprio dovere (assicurare coi propri figli altro "vitello di mare"). Poi ci sono anche i bordelli per loro, dove sirene drogate sono costrette ad accoppiarsi con uomini.
E lo stesso fa Samuel, una notte, calandosi in una delle vasche d'allevamento in cui lavora: prende il posto di un maschio e monta una sirena. Dopo aver partorito, manda al macello la madre ed inizia ad essere pian piano ossessionato dalla mezzoumana sua figlia Mia...
In alcuni passi ho avuto i brividi, per la crudeltà d'animo dei personaggi. Primo fra tutti Samuel che, nonostante ogni tanto abbia qualche guizzo disperato di umanità, è un uomo che vive sul filo del rasoio. Tutto il mio amore, invece, va a Mia: placida come una mucca come le altre sirene da alevvamento, solo col suo verso da foca, ma, in quello sguardo vacuo, balena qualcosa di più; forse, nonostante il cervello da "vacca" per metà, riesce a comprendere la sofferenza e l'amore più di tutti.
Finito in due giorni, e mi sono impegnata per andare piano, per "gustarlo". Avrei voluto fosse stato più lungo, ma forse avrebbe rovinato la sua perfezione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO