€ 9.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il silenzio dei rapiti

Il silenzio dei rapiti

di Jeffery Deaver

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile

Note su Jeffery Deaver

Jeffery Deaver è nato il 6 maggio 1950 a Glen Ellyn, nei pressi di Chicago. Figlio di un copywriter pubblicitario e di una casalinga, fin da bambino manifesta un forte interesse per la scrittura. Dopo gli studi primari si iscrive all'Università del Missouri, dove frequenta un corso di giornalismo. Trasferitosi a New York, si laurea in legge all'Università Fordham. Per otto anni lavora come avvocato per una grande azienda di Wall Street, continuando nel tempo libero a coltivare la sua passione per la scrittura. Nel 1990 decide di abbandonare la carriera da avvocato e di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Il successo internazionale arriva nel 1997, con "Il collezionista di ossa", grazie al quale vince il Premio Nero Wolfe. Oggi è considerato tra i più grandi scrittori di romanzi thriller, vincendo per tre volte l'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers'Association's Ian Fleming Steel Dagger Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo "I corpi lasciati indietro" (2009) e "James Bond 007 - Carta Bianca" (2011), romanzo con cui raccoglie il testimone che porta la firma di Ian Fleming e che gli è stato consegnato da Sebastian Faulks. Vive e lavora tra la California e Washington.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Il silenzio dei rapiti, 13-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un gran libro: la tensione sale alle stelle durante la lettura. Ci si immedesima in questo gruppo di ragazze sordomute che un gruppo di assassini prende in ostaggio in un mattatoio. Ottima la descrizione della negoziazione e piene di tensione le pagine delle descrizioni delle tecniche di liberazione degli ostaggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Coinvolgente, 05-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro particolare: un thriller dove gli ostaggi sono delle ragazze sordomute, costrette in un forzato silenzio. Bellissime le scene della liberazione dal mattatoio dove sono rinchiuse. Un romanzo diverso dal solito, ma coinvolgente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO