Sii bella e stai zitta. Perché l'Italia di oggi offende le donne

Sii bella e stai zitta. Perché l'Italia di oggi offende le donne

4.5

di Michela Marzano


  • Prezzo: € 9.50
  • Nostro prezzo: € 8.07
  • Risparmi: € 1.43 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 12 ore e 10 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 06 dicembre   Scopri come

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

Con Sii bella e stai zitta la filosofa Michela Marzano approfondisce la condizione femminile in Italia. Rappresenta il prosieguo dell'appello che la stessa autrice scrisse su Repubblica, assieme a Nadia Urbinati e a Barbara Spinelli, in merito al corpo delle donne e al maschilismo imperante della politica e della società italiana. La Marzano rincara la dose, affermando che in Italia, nonostante si definisca uno dei paesi occidentali più evoluti nelle questioni di genere, la donna viene sempre considerata e valutata in base all'aspetto esteriore. Il modello imposto, dice la filosofa, è quello della velina, donne di spettacolo attraenti che non parlano, ma esibiscono la propria avvenenza e sensualità per alzare gli ascolti. Un modello in cui la donna è un mero oggetto del desiderio per i telespettatori maschi, e diventa un pericoloso riferimento per le ragazzine. Anche i crescenti casi di disturbi alimentari sono un sintomo inquietante del modello mediatico imposto dalla società italiana che scarica di signiificato l'identità della donne. La Marzano, che attualmente vive in Francia, si domanda come mai ci sia così tanta differenza nella percezione dell'identità femminile in due paesi geograficamente così vicini tra loro. Sembra che dall'88, anno in cui ha lasciato l'Italia, la condizione della donna sia peggiorata. Michela Marzano, con Sii bella e stai zitta, parla della mercificazione del corpo femminile nei mezzi di comunicazione e della condizione lavorativa delle donne, fornendo alle stesse le chiavi per una lettura critica della situazione attuale.

Note sull'autore

Maria Michela Marzano è nata a Roma il 20 agosto del 1970. Dopo il diploma di maturità, ha studiato prima presso l’Università di Pisa e poi alla Scuola Normale Superiore, dove ha conseguito il perfezionamento in Filosofia. Al termine degli studi ha iniziato a dedicarsi all’attività di docente presso l’Università di Parigi V “Renè Descartes”, dove tutt’ora insegna. I suoi principali ambiti di ricerca riguardano il corpo umano e il suo statuto etico, l’etica sessuale, l’etica medica e gli aspetti teorici del ragionamento morale e delle norme e dei valori che possono giustificare una condotta. Il punto di partenza delle sue riflessioni filosofiche riguardano la fragilità della condizione umana. Ha scritto numerosi saggi e articoli. Nel 2007 ha curato il “Dictionnaire du corps”. In ambito politico Michela Marzano ha partecipato alle elezioni politiche italiane del 2013 con il PD e fa parte della Commissione Giustizia.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Sii bella e stai zitta. Perché l'Italia di oggi offende le donne acquistano anche Dalla parte delle bambine. L'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita di Elena Gianini Belotti € 7.65
Sii bella e stai zitta. Perché l'Italia di oggi offende le donne
aggiungi
Dalla parte delle bambine. L'influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita
aggiungi
€ 15.72


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 4 recensioni)

4.0Una riflessione sul periodo che stiamo vivendo, 10-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo studio, chiaro, sintetico riguardante la storia della condizione femminile: dalla ghettizzazione della donna dalla politica e dal lavoro, ai traguardi del femminismo; dagli indubbi passi progressivi nella sua considerazione, fino alla dominazione della bellezza a tutti i costi della nostra epoca. Un saggio da far leggere ad entrambi i sessi e da diffondere, per sconfiggere ogni forma di emarginazione femminile dalla cultura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Essere donna in Italia, 01-06-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autrice di questo libro cita e critica molti luoghi comuni sulle donne, preconcetti che molto spesso sbarrano la strada alle donne e alla crescita del paese: credo che sia ora di finirla con il dare un'importanza esagerata all'aspetto fisico femminile come spesso accade in molti settori lavorativi e come sta accadendo in un ambito tanto importante come quello della politica: ne va della credibilità di un intero paese!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sii bella e stai zitta, 22-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Avendo letto molti libri su questo tipo di tema molte cose le conoscevo gia' . Un libro ben strutturato, molto interessante, riprende pensieri comuni a tutti coloro che si dedicano oggi a questo tema: la donna in tv, in casa e via dicendo. Sicuramente una lettura consigliata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un libro necessario, 28-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Per alcuni un salvagente, per altri uno spillo negli occhi. Personalmente una maschera d'ossigeno per ritornare a respirare concetti "reali" che troppo facilmente, e colpevolmente, non consideriamo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO