€ 7.60€ 8.00
    Risparmi: € 0.40 (5%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Si fa presto a dire pace

Si fa presto a dire pace

di Vittorino Andreoli


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Marietti
  • Collana: I rombi. Nuova serie
  • Data di Pubblicazione: aprile 2004
  • EAN: 9788821163890
  • ISBN: 882116389X
  • Pagine: 137
  • Formato: brossura
Queste pagine di Vittorino Andreoli sono state scritte per il quotidiano l'Avvenire", e pubblicate nei primi mesi del 2003. Testimoniano l'angosciata attesa, il tragico svolgimento, le devastanti conseguenze della guerra irachena. E già quando allora le leggemmo, ci colpirono perché davano voce al sentimento di tormentata sofferenza e di muta ribellione di tanti. Raccolti e pubblicati ora insieme, a più di un anno di distanza, conservano vivo il loro messaggio e si offrono come una provocazione preziosa a non dimenticare, a non rendere cioè ancora una volta del tutto vana la tragedia che sotto i nostri occhi s'è consumata..." (Dalla Prefazione di Piero Coda)
Il volume che presentiamo nasce da una serie di articoli che l'autore ha pubblicato su avvenire nel periodo che ha preceduto e durante il conflitto in Iran. Sono stati rivisti e integrati in funzione della conclusione, si fa per dire, del conflitto. L'intervento di Andreoli è chiaramente rivolto verso la pace e la sua conservazione, infatti l'umanità tutta deve difendere ad ogni costo questo bene, per non perdere tutte quelle cose buone che inevitabilmente vengono a mancare quando, nella vita quotidiana della gente, irrompe drammaticamente la violenza. Oltre ad un'introduzione dell'autore il voume si avvale della prestigiosa prefazione di Mons. Piero Coda.

Note su Vittorino Andreoli

Vittorino Andreoli nasce a Verona nel 1940. Studia presso l'Università di Padova, dove si laurea in Medicina e Chirurgia. Dopo la laurea continua la ricerca presso l'Istituto di Farmacologia dell'Università di Milano, dove studia le correlazioni tra la neurobiologia e il comportamento animale ed umano. Dopo la laurea, si trasferisce prima in Inghilterra, dove lavora all'Università di Cambridge, e poi negli Stati Uniti, lavorando alla Cornell Medical College di New York e all'Università di Harvard. In questo periodo le sue ricerche si rivolgono verso la neurologia e la psichiatria. Il suo interesse principale diventa lo studio della follia e del comportamento umano. E' Direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verona - Soave, membro della New York Academy of Sciences e Presidente della Section Committee on Psychopathology of Expression della World Psychiatric Association. E' autore di numerosi saggi e pubblicazioni scientifiche.



 

Altri utenti hanno acquistato anche: