«Si ammazza troppo poco». I crimini di guerra italiani. 1940-43

«Si ammazza troppo poco». I crimini di guerra italiani. 1940-43

di Gianni Oliva


  • Prezzo: € 18.00
Spedizione a 1€  Spedizione con Corriere a solo 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Fuori catalogo - Non ordinabile

Descrizione

"Si ammazza troppo poco", ammonisce nel 1942 il generale Mario Robotti, comandante dell'XI Corpo d'Armata italiano in Slovenia e Croazia, e il suo diretto superiore Mario Roatta rincara la dose: "Non dente per dente, ma testa per dente". Nello scenario drammatico dei Balcani, dove l'aggressione italo-tedesca si intreccia con le esasperazioni della guerra civile e delle contrapposizioni etniche, l'Italia fascista reagisce alla resistenza jugoslava, albanese e greca con brutale durezza: rastrellamenti, villaggi incendiati, esecuzioni sommarie, internamento di migliaia di civili. In questo libro l'autore affronta il tema dell'Italia imperiale (1940-43) e quello dei 1857 ufficiali e soldati di cui fu chiesta l'estradizione per crimini di guerra.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano «Si ammazza troppo poco». I crimini di guerra italiani. 1940-43 acquistano anche Una giornata nell'antica Roma. Vita quotidiana, segreti e curiositą di Alberto Angela € 9.75
«Si ammazza troppo poco». I crimini di guerra italiani. 1940-43
aggiungi
Una giornata nell'antica Roma. Vita quotidiana, segreti e curiositą
aggiungi
€ 27.75


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti


Scrivi una nuova recensione su «Si ammazza troppo poco». I crimini di guerra italiani. 1940-43 e condividi la tua opinione con altri utenti.