€ 7.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Shakespeare non l'ha mai fatto

Shakespeare non l'ha mai fatto

di Charles Bukowski

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Edizione: 7
  • Traduttore: Schenoni L.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2008
  • EAN: 9788807813993
  • ISBN: 8807813998
  • Pagine: 136
Scritto nel 1979, "Shakespeare non l'ha mai fatto" è il resoconto del viaggio che lo scrittore e la sua compagna Linda Lee intraprendono in Europa. Rivediamo Parigi e Nizza con gli occhi di Bukowski, gonfi per il poco sonno e frequentemente di malumore per le continue sbronze, ma soprattutto la provincia tedesca che gli aveva dato i natali. Non certo nelle loro caratteristiche geografiche bensì in quelle umane: gli amici artisti, i parenti di Linda, il vecchio zio tedesco e l'accoglienza di un pubblico che ama i suoi scritti nonostante l'autore continui a eccedere in comportamenti fuori dalla norma, persino scorbutici. Un diario di viaggio, dunque, ma soprattutto una serie di aneddoti, di storie di vita, in cui il grande scrittore continua a sorprenderci con le sue genuine quanto maledette rivelazioni sul senso dell'esistenza, la morte e l'amicizia. Il viaggio si srotola tra reading, presentazioni televisive e cene nel corso delle quali Bukowski non fa proprio nulla per conquistare il suo pubblico. Ma in questo sta la sua forza e originalità: presentarsi al mondo semplicemente per quello che è, senza nascondere le proprie umane debolezze, scrivendo alla fine un inedito viaggio sentimentale, composto di poesie e appunti di vita vera.

Note su Charles Bukowski

Charles Bukowski nacque ad Andernach, in Germania, il 16 agosto del 1916. Era figlio di Henry Bukowski, un soldato dell'esercito americano, e di Katharina Fett, una giovane donna tedesca. Quando il padre prese congedo, si trasferì assieme alla famiglia a Los Angeles. Tuttavia Henry, non riuscendo a trovare lavoro, sfogava le sue frustrazioni picchiando e maltrattando il piccolo Charles. L'infanzia difficile di Charles fu il preludio a una intera vita caratterizzata dal disagio e dall'emarginazione, tematiche che emergono con forza nella sua produzione artistica. Fin da bambino si distinse per lo straordinario talento letterario. Nel 1938 si diplomò alla Los Angeles High School e subito dopo iniziò a lavorare come magazziniere, ma non riuscì mai ad adattarsi alle rigidità del mondo del lavoro, con i suoi orari e le sue regole. Poco dopo esordì come scrittore per la rivista Underworld e, lasciando la famiglia, iniziò il suo vagabondaggio per gli Stati Uniti, svolgendo ogni tipo di lavoro e abbandonandosi all'alcol. Nel 1955 tornò a Los Angeles per lavorare in un ufficio postale, è in questo periodo che i problemi di alcolismo dell'autore si intensificano, ricoverato per un'ulcera perforante si salvò solo grazie a delle trasfusioni di sangue. Anche la vita sentimentale fu tormentata. Dopo aver interrotto una relazione decennale con Janet Cooney Baker, si sposò con Barbara Frye, direttrice di una rivista, ma dopo due anni divorziarono. La depressione di Charles raggiunse un picco quando la sua vita fu sconvolta da due morti, quella del padre, per infarto, e quella della sua precedente compagna, Janet, per alcolismo. Nel 1964 divenne padre. Sua figlia, Marina, era il frutto della relazione che aveva instaurato con la poetessa Frances Smith. I due vissero assieme per un periodo, ma non si sposarono mai. Nel 1969, dopo anni di lavoro all'ufficio postale, si licenziò in seguito all'offerta ricevuta dall'editore della Black Sparrow Press, che gli offriva un contratto a vita per lavorare come scrittore. A distanza di un mese pubblicò "Post Office", il romanzo che lo rese celebre, un' autobiografia sulla sua vita all'ufficio postale. Nel 1976 incontrò Linda Lee Beighle, con la quale si sposò nel 1985. Morì di leucemia il 9 marzo 1994, in California, poco dopo aver completato il suo ultimo romanzo, "Pulp".  

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Charles Bukowski:


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.8 di 5 su 4 recensioni)

2.0SConsigliato, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho apprezzato il contenuto del libro ma mi chiedo se ne sia valsa veramente la pena leggerlo. Cosa mi rimane di questo libro? Nulla! Ho solo subito un misto di volgarità gratuita e di situazioni provocanti e senza alcun stile! Inoltre credo che questo scrittore sia apprezzato esclusivamente da un pubblico giovanile per via della sola freschezza narrativa e contenutiva!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0viaggio europeo, 07-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Divertente e provocante come sempre.Racconto di un viaggio in europa con la moglie,non è niente di nuovo sulla sua scrittura o sulla poesia ma offre l'occasione di conoscere la vita dello scrittore che molti seguono divertendosi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Shakespeare non l'ha mai fatto, 04-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Probabilmente non aggiunge granchè alle principali opere di Bukowski. Però, per chi ama il personaggio e la sua scrittura, questo diario del suo viaggio in Europa è un capitolo da non perdere. Memorabile la riflessione sulla differenza tra le corse dei cavalli nel vecchio e nel nuovo continente. In Europa, secondo il vecchio Hank, è meglio lasciar perdere ed andare a giocare a tombola con la nonna.
E' dissacrante, questo mi piace di Bukowski e in questo libricino viene fuori la sua essenza.

Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non è il solito viaggio alcolico, 16-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il Buk, in dolce compagnia, torna nella sua terra natale per una tournée letteraria, sotto la spinta del suo editore. Tra sbornie colossali e allegri incontri, tra persone conosciute e luoghi dimenticati, un viaggio con lo scrittore alternativo e anticonformista per eccellenza non può che essere un'esperienza imperdibile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO