€ 27.26€ 29.00
    Risparmi: € 1.74 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€Scopri come
Settimo non rubare. Furto e mercato nella storia dell'Occidente

Settimo non rubare. Furto e mercato nella storia dell'Occidente

di Paolo Prodi


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Insieme ai precedenti lavori dedicati al giuramento politico e alla giustizia, questo volume porta a termine un'imponente opera d'interpretazione con cui Prodi ha indagato e messo in luce alcuni tratti costitutivi profondi della civiltà europea, ossia le strutture mentali, sociali, economiche e giuridiche che hanno consentito l'ingresso della società europea nella modernità. Queste pagine mostrano come a partire dal medioevo il mercato si sia affermato in quanto soggetto autonomo, luogo indipendente di determinazione del valore dei beni. Con il mercato mutano i concetti di ricchezza e di proprietà e anche il concetto di furto, inteso come violazione del "giusto prezzo" e delle regole del mercato. La formazione di un potere economico distinto da quello politico, e con questo in continua dialettica, è stato ciò che ha permesso non solo la nascita della civiltà industriale ma anche la nascita delle libertà costituzionali e dei diritti. Ripercorrendo una vicenda millenaria, "Settimo non rubare" finisce per interrogarsi sulla crisi in cui questa civiltà pare irreversibilmente entrata oggi.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Settimo non rubare. Furto e mercato nella storia dell'Occidente acquistano anche Storia moderna o genesi della modernità? di Paolo Prodi € 20.68
Settimo non rubare. Furto e mercato nella storia dell'Occidente
aggiungi
Storia moderna o genesi della modernità?
aggiungi
€ 47.94