€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 62 ore e 32 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 13 dicembre   Scopri come
Metti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il sesso inutile. Viaggio intorno alla donna

Il sesso inutile. Viaggio intorno alla donna

di Oriana Fallaci

4.5

Disponibilità immediata solo 1pz.
Le donne non sono una fauna speciale e non capisco per quale ragione esse debbano costituire, specialmente sui giornali, un argomento a parte: come lo sport, la politica e il bollettino meteorologico. Così Oriana Fallaci nella premessa a "Il sesso mutile", il primo libro che pubblica con Rizzoli, nel 1961. L'anno precedente, inviata de "L'Europeo", è in Oriente insieme al fotografo Duilio Pallottelli per un'inchiesta sulla condizione delle donne. È partita alla ricerca di tracce di felicità e nel libro racconta la sua esperienza: a Karachi in Pakistan assiste al matrimonio di una sposa bambina e si ribella all'idea delle donne velate; a New Delhi incontra Rajkumari Amrit Kaur, figura di grande potere in India, e le sembra che assomigli a sua nonna; in Malesia conosce le matriarche che vivono nella giungla; a Singapore c'è la scrittrice Han Suyin, che sente subito amica; a Hong Kong le cinesi non hanno più i piedi fasciati ma le intoccabili abitano ancora sulle barche, senza mai scendere a terra; a Tokio è smarrita di fronte all'impenetrabilità delle giapponesi e a Kyoto affronta il mistero delle geishe; alle Hawaii cerca invano i segni di un'esistenza originaria intatta. Il viaggio si conclude a New York, dove il progresso ha reso più facile la vita delle donne a confrontarsi con "un mondo di uomini deboli, incatenati a una schiavitù che essi stessi alimentano e di cui non sanno liberarsi".

Note su Oriana Fallaci

Oriana Fallaci nacque a Firenze il 26 giugno 1929. Visse un'infanzia difficile a causa della seconda guerra mondiale. A soli dieci anni infatti, il padre Edoardo, fervente antifascista, la coinvolse nelle attività della Resistenza, esperienza che contribuì a forgiare una donna dal carattere combattivo e tenace. Per l'impegno in guerra ricevette anche la medaglia d'onore dell'Esercito Italiano. Subito dopo la guerra, non ancora maggiorenne, iniziò a lavorare come giornalista. Scrisse per importanti testate giornalistiche, tra cui L'Europeo e il Corriere della Sera, e i sui articoli furono spesso tradotti all'estero. Iniziò anche a frequentare la facoltà di Medicina, ma abbandonò gli studi dopo poco, per dedicarsi completamente all'attività che più le piaceva e meglio le riusciva: scrivere. In poco tempo, la sua naturale capacità abbinata ad un carattere di ferro, la portarono ai vertici del giornalismo mondiale. Fu la prima donna in Italia ad andare al fronte come inviata speciale, tra il 1967 e il 1975 passò lunghi periodi in Vietnam, nel 1968, a Città del Messico, fu ferita durante la strage di piazza delle Tre Culture. In generale, seguì tutti i più cruenti conflitti del 1900, tutti gli eventi storici di maggior rilievo. Fece delle memorabili interviste ai potenti del mondo, tra cui Henry Kissinger, Golda Meir, Indira Gandhi, Gheddafi, Arafat e Khomeini. Sulla base delle sue esperienze di vita, scrisse numerosi romanzi, spesso autobiografici, che ne determinarono il successo internazionale e proiettarono Oriana nel gotha degli scrittori più apprezzati dell'ultimo secolo. Tra questi ricordiamo "Penelope alla guerra" (1962) "Niente e così sia" (1969), "Intervista con la storia" (1974), "Lettera ad un bambino mai nato" (1975), "Un uomo" (1979), "Insciallah" (1990), "La rabbia e l'orgoglio" (2001). Restando coerente con sé stessa, nei suoi articoli e nei suoi libri non fece mai segreto della sua opinione personale e le sue forti prese di posizione a volte (come nel caso de "La forza della ragione") suscitarono numerose polemiche. Oriana Fallaci morì a Firenze il 15 settembre del 2006.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il sesso inutile. Viaggio intorno alla donna acquistano anche Lettera a un bambino mai nato di Oriana Fallaci € 8.50
Il sesso inutile. Viaggio intorno alla donna
aggiungi
Lettera a un bambino mai nato
aggiungi
€ 17.00

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 4 recensioni)

4.0consigliabile, 05-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
é il resoconto di ciò che Oriana durante un lungo viaggio in compagnia del fotografo Duilio Pallottelli. Un'inchiesta sulla condizione femminile nel mondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Tante donne, un' unica verità, 03-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Sarei voluta essere con la Fallaci durante questo reportage che le permette di compiere il giro del mondo. Un giro del mondo che rivela le usanze, la cultura di tante donne: dalle geishe in Giappone alle donne hawaiane. Ma le distanze e le differenze folkloristiche non cancellano una triste realtà: la condizione svantaggiata del sesso femminile. Anche se scritto agli esordi della scrittrice, questo libro è purtroppo, più attuale di quanto si creda.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere, 06-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non voleva farlo questo reportage... menomale che ha cambiato idea, altrimenti non ci avrebbe lasciato questo libro. Molto bello e particolare.
La cosa che forse più mi ha lasciata sorpresa è che dopo tanti anni la mentalità in certi luoghi non è cambiata, e che le occhiate che si sentiva addosso lei in quei posti, le ho provate anch'io 50 anni dopo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Esistono donne felici?, 06-07-2010, ritenuta utile da 5 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro parla di donne,molto diverse ma profondamente simili,e di una donna in particolare che si fa coinvolgere sempre più dal viaggio che ha intrapreso.
Oriana,in principio,non voleva accettare:avrebbe dovuto girare mezzo mondo per scrivere un reportage sulle donne..........troppo banale. Ma una sua giovane,bella,ricca,indipendente amica la illuminò,è partì,insieme al fotografo Duilio.
Intraprese un viaggio emozionante,illuminante,a tratti amaro e triste,a tratti allegro...per scoprire che forse,non esistono donne veramente felici e che,in fondo,in qualsiasi parte del mondo,ognuna di noi è uguale alle altre...
Ritieni utile questa recensione? SI NO