Senza tette non c'è paradiso

Senza tette non c'è paradiso

3.5

di Gustavo Bolívar Moreno


  • Prezzo: € 7.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

A Pereira, Colombia, dove le case hanno lenzuola colorate al posto delle tende e i giardinetti di quartiere raccolgono ogni sera pettegolezzi e piccanti confidenze, tre ragazze belle e ambiziose stanno per cambiare vita. Grazie alla loro "agente" Yésica, instancabile organizzatrice di incontri galanti, sono entrate, neppure quindicenni, nello sfavillante e festaiolo mondo dei narcos, i ricchissimi signori della droga e della città. Mentre le protette di Yésica trascorrono notti da favola nelle monumentali ville dei boss, Catalina resta a guardare. Le vede tornare a casa all'alba a bordo di macchinoni di lusso, barcollanti sui tacchi alti, cariche di soldi, storie e regali. A lei tocca invece Albeiro, il fidanzatino tanto affettuoso ma squattrinato, che da anni le regala orsacchiotti e aspetta paziente che lei gli conceda la verginità. Ma l'occasione di entrare nel giro giusto arriva anche per lei: peccato che El Titi, trafficante in ascesa dagli smodati appetiti sessuali, le preferisca nettamente una ragazza dal seno più grande. È così che Catalina scopre il segreto dell'altrui felicità: un bel paio di tette al silicone da far perdere la testa ai malavitosi più ricchi e pericolosi in circolazione. Decisa a trovare i soldi per l'intervento che le cambierà la vita e il décolleté, la ex brava ragazza dovrà affrontare ogni sorta di disavventure prima di affidarsi alle dubbie cure di Mauricio Contento, l'uomo sotto le cui mani sono passati i nasi, le natiche e i seni dell'intero jet-set di Bogotà.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: Senza tette non c'è paradiso
  • Traduttore: Nicola M.
  • Editore: Rizzoli
  • Data di Pubblicazione: giugno 2007
  • ISBN: 8817017272
  • ISBN-13: 9788817017275
  • Pagine: 291
  • Reparto: Narrativa > Narrativa contemporanea
  • Formato: rilegato

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

3.0Scorrevolissimo, 07-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante sia un libro scritto in modo sconvolgente, oserei dire scabroso questa lettura mi ha appassionata parecchio, infatti uno dei pregi di Bolìvar è proprio il suo rendere estremamente scorrevole l'intera narrazione, così da sopperire all'eccentricità di alcuni passaggi narrativi.
Un acquisto che consiglio a chi vuole provare una storia fuori dal proprio ordinario, ma piuttosto realistica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Esasperante, 23-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bolivar ha scritto un libro decisamente scandaloso, forse perchè accentua una realtà fatta esclusivamente di piacere e di affari poco puliti.
Quello che lo scrittore ci presenta è l'oscuro mondo del narcotraffico colombiano, dove le aspirazioni delle ragazze consistono esclusivamente nel diventare la donna del "boss".
Catalina è una ragazzina che si vede esclusa da questo mondo solo perchè il suo seno non è abbastanza procace da suscitare gli appetiti dei narcotrafficanti, per realizzare il suo obiettivo si lascia corrompere e comprare e svende la sua stessa persona.
Inaspettato il finale anche se un pò affrettato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Senza tette non c'è paradiso, 14-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Guardando la copertina e leggendo il titolo si può cadere in un tranello, si potrebbe pensare a un libro insulso e leggero. No questo libro è molto di più affronta una tematica seria con una scrittura sublime.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Brutale e vero, 12-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Catalina è una ragazzina di quattordici anni che vive a Pereira(Colombia)la sua è una realtà squallida e brutale,addolcita dalla presenza di Albeiro il fidanzatino che la coccola e aspetta pazientemente il giorno in cui "la luce dei suoi occhi" gli concederà il fiore della sua verginità.
Albeiro però è povero,mentre Catalina sogna una vita fatta di sfarzo e lusso,vita che peraltro conducono le sue amiche che fanno parte di quegli "harem" abilmente costruiti dai narcotrafficanti.
Catalina vorrebbe entrare nel giro,ma ha un problema:il seno troppo piccolo.
Quando diventa consapevole di questa verità, rifarsi il seno per lei diventerà una vera e propria ossessione che la porterà a vendersi e a perdersi.
Libro irriverente e provocatorio,che ha ottenuto molto successo tanto che in molti paesi(fra i quali l'Italia)ne sono state tratte molte fiction.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Molto crudo, 02-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro apparentemente brutale,nel senso che l'argomento trattato è pericolosamente tragico e vero.
Purtroppo è il racconto reale e sconvolgente di una parte della società(quella colombiana)malata e priva di valori.
Leggere questo libro equivale a farsi domande essenziali ma volutamente ignorate nella nostra realtà..e poi è scritto incredibilmente bene.
Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO