Se questo è un uomo-La tregua

Se questo è un uomo-La tregua

5.0

di Primo Levi


  • Prezzo: € 9.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Testimonianza sconvolgente sull'inferno dei Lager, libro della dignita e dell'abiezione dell'uomo di fronte allo sterminio di massa, "Se questo è un uomo" è un capolavoro letterario di una misura, di una compostezza già classiche. Levi, ne "La tregua", ha voluto raccontare anche il lungo viaggio di ritorno attraverso l'Europa dai campi di sterminio: una narrazione che contempera il senso di una libertà ritrovata con i segni lasciati dagli orrori sofferti.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Primo Levi:


Dettagli del libro

  • Titolo: Se questo è un uomo-La tregua
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili
  • Data di Pubblicazione: 1989
  • ISBN: 8806116053
  • ISBN-13: 9788806116057
  • Pagine: 354
  • Reparto: Narrativa

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Bisogna Ricordare!, 23-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
"Se questo è un uomo" e "La Tregua" incidono con inchiostro indelebile su pietra la storia di uno e milioni di uomini vittime del nazismo: gli Ebrei. Primo Levi marchia a fuoco la storia, che per sua fortuna ha potuto scrivere, perchè scampato miracolosamente a morte certa nei campi di concentramento. Narrazione fortemente toccante, che ci pone di fronte a domande del tipo: "l'uomo può essere capace di tanta crudeltà?", "come ha potuto un uomo solo ottenebrare la mente di molti e compiere questo massacro?". Primo Levi con queste sue opere ci narra in prima persona la sua tragedia e quella di molti, la distruzione fisica e ancor prima quella mentale, di uomini costretti ai lavori forzati, a morire, ad esperimenti, uomini considerati come oggetti privi di nome e di dignità, soltanto numeri. Non c'è polemica, non c'è vendetta da parte di quest'uomo ma solo un forte messaggio: l'invito a ricordare, ricordare la strage, ricordare la violenza, ricordare che siamo uomini e donne con propria dignità, ricordare per non dimenticare il massacro e la cattiveria dell'uomo, ricordare per non commettere più Sterminii umani.
Ritieni utile questa recensione? SI NO