€ 8.10€ 18.00
    Risparmi: € 9.90 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Scusa ma ti chiamo amore

Scusa ma ti chiamo amore

di Federico Moccia

2.5

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: 24/7
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2007
  • EAN: 9788817015158
  • ISBN: 8817015156
  • Pagine: 667
  • Formato: brossura
Questa volta non seguiremo più le tormentate vicende di Babi e Step, ma avremo a che fare con quella che si preannuncia essere una grande, splendida e immatura storia d'amore. Ancora tre protagonisti: un uomo, una ragazza e l'amore. Lui è un uomo maturo. Lei sta per prendere la maturità. Lui ha trentasette anni e lei diciassette. Che cosa avrà mai trovato un uomo affascinante come lui in una ragazzina come lei? La risposta è fin troppo scontata: vent'anni di meno! Ma sarà proprio così? E se fosse amore? Perfino la madre della protagonista, per quanto sconvolta dalla notizia, dopo averlo conosciuto non può far altro che ammettere che è proprio un tipo niente male...

Note su Federico Moccia

Federico Moccia è nato a Roma il 20 luglio del 1963. Figlio di Giuseppe Moccia, noto regista e sceneggiatore cinematografico, Federico esordì al suo fianco come aiuto regista nel film “Attila flagello di Dio”. Nel 1987 dirige “Palla al centro”, ma il film non ebbe molto successo. Ha poi lavorato come sceneggiatore, occupandosi, tra le altre della sceneggiatura di alcuni episodi de “I ragazzi della 3° C”. Nel 1989 partecipa come regista e sceneggiatore alla serie “College”. Sempre per la TV è autore di numerose trasmissioni, quali “Domenica IN”, “Scommettiamo che?” e “I cervelloni”. Il suo romanzo d’esordio è del 1992, e si intitola “Tre metri sopra il cielo”. Nonostante inizialmente non riesca a trovare un editore disposto a pubblicare la sua opera, Federico Moccia decide di pubblicarlo a sue spese, con una tiratura minima. A distanza di anni però il libro comincia a diffondersi tra gli studenti dei licei romani. Grazie al successo improvviso, “Tre metri sopra il cielo” viene pubblicato dalla casa editrice Feltrinelli e diventa un classico destinato ad un pubblico giovanile. Nel 2004 “Tre metri sopra il cielo” viene trasposto in una versione cinematografica. Con la regia di Luca Lucini e con protagonisti Riccardo Scamarcio e Katy Saunders, il film ottiene il favore del pubblico e rilancia ulteriormente il romanzo di Moccia, che vende milioni di copie in tutta Europa. In seguito, l’autore romano pubblica altri numerosi romanzi, tra cui “Ho voglia di te” (2006), che dà vita ad un altro film, sempre con Scamarcio. Il film rende Scamarcio l’idolo delle adolescenti e dà vita al fenomeno dei lucchetti degli innamorati sul Ponte Milvio di Roma. Il lucchetto posto sul ponte dagli innamorati diventa una moda che da Roma si estende in tutta Italia e poi anche in Europa. Altri romanzi di Moccia sono stati trasposti in versione cinematografica. Nel maggio del 2012, Federico Moccia diventa sindaco di Rosello, in provincia di Chieti.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Federico Moccia:


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.7 di 5 su 13 recensioni)

3.0Scusami se io non ti chiamo., 16-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Moccia cerca rivolgersi anche ad un pubblico adulto, ma poco ci riesce. Non è proprio il mio genere, però è anche vero che ha originalità. Sono storie difficile da dimenticare, in qualche modo lasciando il segno. Ma non per questo si definiscono storie fantastiche, ma soltanto carine. Ho provato a leggere più di un suo lavoro, ma temo che adesso possa bastare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Moccia, 20-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un altro libro adatto per ragazzine delle medie, non oltre.
Per lo stile in cui è scritto, molto troppo semplice ed infantile; e per la storia che non può appassionare persone più grandi dei tredici anni perchè troppo inverosimile, troppo semplicistica.
Per Moccia tutto si risolve così, ecco perchè le ragazzine amano questi libri fa credere loro che tutto sia così semplice da risolvere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Scusa ma ti chiamo amore, 29-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Avendo letto gli altri libri di Moccia ero sicura che non mi sarebbe piaciuto molto e così è stato: ho apprezzato la freschezza delle ONDE, il gruppo di amiche di Niki, la genuinità dell'amore tra Niki e Alex. Ma la storia mi è sembrata inverosimile; può affascinare solo le ragazzine! E non mi è piaciuto neppure come è scritto, sembrava il linguaggio di un ragazzo delle medie, ma forse è proprio per questo che è così apprezzato tra i giovanissimi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Amore anticonvenzionale, 17-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Per quanto si possa essere prevenuti verso le premesse di questo libro, si rimane conquistati dall'amore genuino che unisce Alex e Niki, una coppia con una notevole differenza d'età. Spesso la cosa giusta non è seguire le convenzioni sociali, ma seguire il cuore, anche se la decisione sembra folle e sconsiderata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Scusa ma ti chiamo amore, 27-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 7
di - leggi tutte le sue recensioni
Avendo già letto moccia, questo libro l'ho preso con le pinze, pensando che non mi sarebbe piaciuto, invece mi sbagliavo! Una bella storia d'amore, una grande differenza d'età, e non solo, mi sono fatta tante risate con niki e le sue amiche che consiglio caldamente questo libro anche a chi come me non ama i precedenti dello scrittore, il libro è leggero, scorrevole e divertente, merita di essere letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Comincia la decadenza, 10-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Niki e le sue amiche, le ONDE, sono delle liceali molto genuine e divertenti in cerca dell'amore. Una mattina Niki si scontra con Alex, un pubblicitario quasi quarantenne che è appena stato lasciato dalla sua fidanzata. Niki, anch'essa appena uscita da una relazione deludente, decide di assecondare i propri istinti e seduce Alex, nonostante la grossa differenza d'età che c'è tra i due. Ma alla fine l'età anagrafica non rispetterà appieno la maturità interiore, e sarà proprio Niki a trainare la loro storia verso il lieto fine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Insomma..., 06-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Conoscendo l'autore non ci si può aspettare un gran libro, moralmente costruttivo, ma questo è persino peggio dei precedenti. La protagonista è sciocca e presuntuosa, fa apparire ridicole tutte le ragazze della sua età. Per fortuna è solo un libro, e al mondo non sono tutte così.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0La solita storia, 08-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La solita storia che può piacere solamente alle ragazzine delle scuole medie. Personalmente ho odiato questo libri a partire dalle prime pagine e non sono riuscita ad innamorarmene.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Scusa ma non ti chiamo affatto, 21-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non so se si può scrivere una recensione senza aver finito il libro, ma francamente non ce l'ho fatta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Scusa ma ti chiamo amore, 09-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho provato a leggerlo ma sinceramente non ce l'ho fatta!Non è proprio il libro da cui puoi trarre qualcosa e il modo di scrivere mi sembra da ragazzi delle medie! Troppo sdolcinato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un po' meglio dei precedenti.., 05-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Moccia si sposta un po'. Non solo le teenager ma chiama in ballo anche un baldo quarantenne.
Le cose non cambiano poi molto, ma se non altro la storia ha un po' di innovazione in più.
Mi è molto piaciuta l'idea della campagna pubblicitaria che prende spunto da Niki che dorme.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0una storia d'amore, 26-04-2007, ritenuta utile da 3 utenti su 7
di - leggi tutte le sue recensioni
una stupenda storia d'amore...che si può volere di più??? a mio parere questo romanzo è molto più bello dei due precedenti di federico moccia. la storia è piena d'intrighi e di problemi che sembrano irrisolvibili...e invece... comunque credo che federico abbia dato il meglio di se stesso!!!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Scusa ma ti chiamo amore (13)