Lo scudo di Talos

Lo scudo di Talos

4.0

di Valerio M. Manfredi


  • Prezzo: € 11.00
  • Nostro prezzo: € 9.35
  • Risparmi: € 1.65 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Storpio, e per questo abbandonato dalla famiglia, lo spartano Talos sembra condannato a una vita da pastore e a non diventare mai un valoroso guerriero come l'intrepido fratello Brithos. Ma il destino è tortuoso e avvicina i due fratelli, che si troveranno fianco a fianco nella lotta contro gli invasori persiani.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Lo scudo di Talos acquistano anche Il mio nome è Nessuno vol.1 di Valerio M. Manfredi € 11.90
Lo scudo di Talos
aggiungi
Il mio nome è Nessuno vol.1
aggiungi
€ 21.25

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 31 recensioni)

4.0Centro!, 08-10-2014
di M. BATTISTONI - leggi tutte le sue recensioni
Davvero un grandissimo libro, scritto dal miglior storico-romanziere italiano, Valerio M. Manfredi. Ho apprezzato il modo in cui si sviluppa la vicenda, che è ambientata in una Grecia arcaica dove per il solo motivo di essere nati storpi non si ha diritto alla vita. Talos, invece, viene abbandonato e riesce a crescere, seppur tra mille difficoltà e a diventare uomo. Il libro ci fa immedesimare perfettamente nel protagonista e ci fa vivere in prima persona le sue emozioni. Il finale poi lascia senza fiato, dato che deve essere proprio il lettore a immaginare la sorte del giovane greco. Consigliatissimo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Spartani ed Iloti, 18-04-2014
di F. Calabresi - leggi tutte le sue recensioni
Non c'è che dire, i racconti di Manfredi sono sempre molto interessanti e appassionanti; questa volta torniamo indietro nel tempo per seguire le vicende del popolo spartano e ilota durante l'epoca della tentata invasione della Grecia da parte dei Persiani. Le mitiche battaglie delle Termopili, Salamina, Platea e Maratona vengono raccontate sullo sfondo mentre la storia si sviluppa raccontando le vicende di Talos e Britos, due fratelli separati fra loro alla nascita a causa della spietata legge spartana. Ancora una volta, Manfredi riesce a coinvolgere il lettore dalla prima all'ultima pagina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Lo scudo di Talos, 16-07-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 6
di F. Rutigliano - leggi tutte le sue recensioni
Valerio Massimo Manfredi ricrea la storia di una famiglia sullo sfondo della grande storia greca seguendo Talos lo zoppo dall'abbandono, obbligato da una delle più crudeli leggi di Sparta, passando per adolescenza e le guerre persiane fino alla terza guerra messenica.
L'autore, celebre per i suoi romanzi storici e i suoi programmi di divulgazione culturale, punta la sua attenzione più che sui fatti storici, ugualmente ben ricostruiti e che rappresentano svolte nelle vicende, sul personaggio principale Talos-Kleidemos e sull'evoluzione della sua figura.
Se la prima parte del libro è quasi un romanzo di formazione, la seconda è incentrata sul tormento di un uomo combattuto dall'appartenenza a due popoli di stirpi nemiche.
Gli avvenimenti sono narrati in ordine cronologico a partire dall'infanzia di Talos fino all'età adulta con alcuni salti indietro solo per far luce sui punti più oscuri della vicenda, schema che ricorda molto quello della saga Alexandros (Mondadori) trilogia dello stesso autore dedicata alla vita e alle imprese di Alessandro Magno.
Il ritmo, un po' lento nei primi capitoli, si scrolla questa pesantezza proseguendo nella narrazione e raggiungendo picchi durante le battaglie più importanti e i momenti più densi di rivelazioni sconvolgenti.
Lo stile semplice e immediato, adatto ad ogni tipo di lettore, rende il libro piacevole e dà l'impressione di stare guardando un film storico-epico in stile "Alexandros" o "Robin Hood" (di Ridley Scott)
Unico piccolo difetto è l'idea iniziale un po' banale col bambino abbandonato, ritrovato e adottato che instaura un legame con qualcuno che poi scopre (troppo tardi) essere suo parente; minimizzato però dall'ottima caratterizzazione di personaggi come Talos, Brithos, Kritolaos, Pausanias e Laghàl e dall'altrettanto riuscita ricostruzione storica.
Un libro, quindi, adatto a tutti i lettori, consigliato soprattutto a chi ama il genere o l'autore e a chi vuole vivere una storia dai toni epici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Valerio Massimo Manfredi, 06-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di A. Maria - leggi tutte le sue recensioni
Un bel romanzo storico nello stile di V. M. Manfredi. Come sempre, descrizione molto dettagliata e fedele ai racconti storici, che proiettano il lettore nel mondo dell'antica Grecia. Una bella storia, due fratelli ritrovatisi per combattere l'invasione persiana, un protagonista, Talos, che nonostante la malattia realizza le proprie aspirazioni. Il finale lascia perplessi. Per gli appassionati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Lo scudo di Talos, 28-03-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di S. Borroni - leggi tutte le sue recensioni
Una prima parte lenta, ma poi una volta superata devo dire che il libro mi è piaciuto molto, con le diverse digressioni servite a catapultarmi nel mondo dell'antica Grecia. E' interessante sia per la storia avvincente sia per la buona rappresentazione del periodo storico, anche nei piccoli dettagli. Il protagonista, a volte incerto a volte temerario, suscita simpatia e si parteggia per lui.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Lo scudo di Talos, 05-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di T. Longo - leggi tutte le sue recensioni
Valerio Massimo Manfredi affronta l'argomento delle grandi battaglie e dei valorosi eroi del passato con la bravura del romanziere. Il guerriero Talos viene quindi descritto nella sua deformità, storpio, tanto che sembrerebbe condannato a una vita da pastore. La sua figura verrà comunque rivalutata, e Talos avrà il suo ruolo nella battaglia delle Termoplili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Revival delle Termopoli, 05-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di V. Ruggiero - leggi tutte le sue recensioni
Valerio Massimo Manfredi sceglie una della battaglie più famose della storia antica come luogo di narrazione per questo romanzo storico: la battaglia delle Termopili.
Tornata alla ribalta con il film di Z. Snyder "300", l'impresa dei trecento guerrieri spartani e del loro Re Leonida, viene raccontata con grande maestria dall'autore.
Sullo sfondo della battaglia vi è un eroe atipico: Talos.
Gobbo e deforme, vuole partecipare alla battaglia, pur non avendone diritto, secondo le dure leggi di Sparta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un romanzo degno di essere letto, 25-01-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di E. MAZZOLI - leggi tutte le sue recensioni
"Lo scudo di talos" non è solo un racconto storico, ma molto di più. In questo libro si riflettono sentimenti, emozioni e segni di umanità che aiutano il lettore a calarsi perfettamente nella leggendaria realtà di Sparta, con le sue convinzioni, i suoi riti e la sua forza, raccontati attraverso la battaglia delle Termopili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Termopili, 14-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di E. De Luca - leggi tutte le sue recensioni
Tra tutti gli eventi famosi della storia greca Valerio Massimo Manfredi sceglie di trattare il più celebre: la battaglia delle Termopili. Trecento soldati spartani, guidati dal comandante Leonida, si scontrano eroicamente contro l'imponente esercito persiano di Serse. Una storia di per se molto emozionante viene resa ancora più spettacolare dall'autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Lo scudo si Talos, 23-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di V. Sanniu - leggi tutte le sue recensioni
La narrazione è fluida e avvincente. Il contesto storico non appesantisce il romanzo sebbene giochi un ruolo importante all'interno della narrazione. Manfredi è riuscito ad integrare perfettamente i caratteri della cultura greca al tessuto narrativo, rendendo attuali le problematiche che già spopolavano nell'antica Grecia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Semplicità, 26-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di L. Di Gregorio - leggi tutte le sue recensioni
Manfredi sa raccontarci la storia in maniera semplice e avvincente. Molti storici dovrebbero prendere esempio. E' bello ritrovare nei suoi libri cose apprese noiosamente nei libri scolastici, senza eccessivi stravolgimenti e vedere come lo scrittore ce le racconta. Lo raccomando anche a coloro che non amano particolarmente la storia, questo è un ottimo mezzo per avvicinarvisi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Talos il lupo, 15-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di A. Carbonari - leggi tutte le sue recensioni
La penna di Manfredi scorre leggera e sicura mentre ci racconta di Sparta, delle sue tradizioni, delle sue leggi, della convivenza tra spartani e iloti... Talos è storpio e questo a Sparta significa morte. Talos tuttavia sopravvive e per un curioso gioco del destino avrà un ruolo determinante per la storia dei due popoli di Sparta. Come al solito ben scritto e ben curato, è sicuramente uno dei migliori libri di Manfredi
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Lo scudo di Talos (31)

product