Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale. Il futuro geopolitico del pianeta

Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale. Il futuro geopolitico del pianeta

3.0

di Samuel P. Huntington


  • Prezzo: € 16.00
  • Nostro prezzo: € 15.04
  • Risparmi: € 0.96 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Quali sono le grandi civiltà che stanno entrando in conflitto nello scenario globale? Da un lato c'è naturalmente il modello americano. Ma quali sono gli altri protagonisti? Qual è il peso della potenza militare e quale quello della potenza economica in questa partita per la supremazia mondiale? Che ruolo può avere l'Europa? Quale sarà il peso dell'Asia e delle economie emergenti? Il libro rappresenta un saggio di ampio respiro sugli scenari della politica e della cultura mondiali.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale. Il futuro geopolitico del pianeta acquistano anche Ci siamo persi i bambini. Perché l'infanzia scompare di Marina D'Amato € 10.20
Lo scontro delle civiltà e il nuovo ordine mondiale. Il futuro geopolitico del pianeta
aggiungi
Ci siamo persi i bambini. Perché l'infanzia scompare
aggiungi
€ 25.24

I libri più venduti di Samuel P. Huntington:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 2 recensioni)

3.0Non necessariamente condivisibile nelle tesi, 12-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggendo questo libro si ha la sensazione di leggere fatti noti della storia contemporanea recente è come leggere un quotidiano dopo che i fatti sono avvenuti, tuttavia, l'impianto teorico è piuttosto debole (non si riesce neanche a capir bene quante siano in effetti le civiltà di cui si parla, perché non è davvero chiaro quali siano i criteri per definirle tali) e la tematica non è certo nuova, soltanto adeguata al presente. Oswald Spengler (Il tramonto dell'Occidente) e Arnold Toynbee (Civiltà al paragone) , da cui Huntington riprende molto, avevano tutt'altra profondità, ma ormai non si leggono più.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Lo scontro delle civiltà , 08-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ammetto che alla base ci sono alcuni pensieri interessanti che si sono rivelati esatti, come l'emergere della Cina a livello internazionale, ma il libro propone una lettura della storia e della politica internazionale basata sulla divisione dell'umanità nelle diverse civiltà, intese come entità culturali e religiose che hanno in comune le proprie radici storiche. Queste civiltà implicano legami che si rivelano più forti di quelli politici o nazionali. Secondo l'autore prescindere da questa lettura non permette di comprendere appieno i meccanismi che regolano questa nostra epoca dove un Occidente in declino deve misurarsi con altre civiltà emergenti, in particolare quella sinica e quella musulmana.
Il libro propone un numero considerevole di riferimenti, comodamente riportati nelle note a piè di pagina.
La visione dell'autore è a tratti eccessivamente pessimista anche se non esclude soluzioni a qualsiasi crisi e comunque si oppone alla visione multiculturalista di una parte della cultura americana degli ultimi decenni. E' forte l'influenza di Carroll Quigley.
Nonostante lo abbia letto dopo dodici anni dalla prima pubblicazione, che per un testo del genere rappresentano un era geologica, il libro si è rivelato interessante ed istruttivo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO