€ 22.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Saper vedere l'architettura. Saggio sull'interpretazione spaziale dell'architettura

Saper vedere l'architettura. Saggio sull'interpretazione spaziale dell'architettura

di Bruno Zevi

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Biblioteca Einaudi
  • Data di Pubblicazione: marzo 2004
  • EAN: 9788806169701
  • ISBN: 880616970X
  • Pagine: 213
  • Formato: brossura
Avete mai pensato alla vostra casa, all'ufficio, alla scuola, al cinema, alla trattoria, ai negozi, alle strade che frequentate? Avete riflettuto sul valore specifico dell'architettura, rispetto a quello delle altre arti figurative? Che differenza c'è tra la vostra abitazione e un tempio, o un arco di trionfo? Il giudizio che diamo su un monumento di Bramante è basato su criteri diversi da quelli su cui si fonda l'apprezzamento di un'opera di Le Corbusier? L'architettura è un'arte "astratta", oppure ha precisi contenuti? Il testo analizza questi problemi, vuole rispondere a questi interrogativi: il suo proposito è di rivelare l'essenza spaziale dell'architettura, affinché tutti sappiano vedere gli ambienti in cui spendono tanta parte dell'esistenza.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Bruno Zevi:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Lo spazio architettonico interpretato, 22-03-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta di un insuperato, e credo insuperabile, testo di storia dell'architettura in cui è protagonista lo spazio. Lo spazio contenuto nella cassa muraria di qualsiasi edificio può identificarsi tout court con quello che noi definiamo come "spazio architettonico". Tutto ciò che non ha spazio interno non può essere definita architettura. Questo in poche parole è il senso, il pilastro metodologico interpretativo e portante dello spazio architettonico, quello che ci contiene, quello che ci avvolge e coinvolge, quello che ci offre punti di vista infiniti e infinite percezioni di noi stessi nello spazio di un edificio durante il tempo di permanenza in esso. E anche il tempo contribuisce a darci una ulteriore percezione e dimensione dello spazio fisico dell'architettura, per tutto il tempo in cui noi ci troviamo ad essere immersi in esso. Così la percezione e la progettazione dello spazio architettonico hanno un'importanza davvero notevole e che l'autore ci narra con semplicità e chiarezza, dall'antichità greco-romana alle nostre metropoli, attraverso edifici paradigmatici che ci offrono una lettura dello spazio architettonico diversa a seconda dell'epoca a cui gli edifici considerati appartengono. Il libro conserva intatto il fascino che aveva, e che ha, quando fu pubblicato per la prima volta e il suo successo si spiega anche con la continua adozione di esso in vari corsi delle facoltà di architettura e ingegneria edile e architettonica. Un testo davvero notevole che non può mancare nelle case degli architetti e degli studiosi e studenti delle facoltà interessate a questo settore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0ottimo saggio, 13-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Fondamentale saggio per capire che cosa sia l'architettura e le sue parti. Come individuarla e leggerla.
Ritieni utile questa recensione? SI NO