Il romanzo di Alessandro

Il romanzo di Alessandro

5.0

di Valerio M. Manfredi


  • Prezzo: € 18.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Valerio Massimo Manfredi, topografo del mondo antico, già docente in prestigiose università italiane ed estere, autore di romanzi di successo ispirati al mondo antico, ripropone la vicenda di Alessandro Magno, il re macedone che nel IV secolo avanti Cristo concepì il disegno della conquista del mondo e creò un impero sterminato, dal Danubio all'Indo, un condottiero eroico, un imperatore adorato come un dio, ma anche un uomo tormentato che visse di passioni violente. Alessandro fu un "mito" per tutto il mondo antico. Aveva un grande sogno: creare un mondo nuovo senza più né greci né barbari, né vincitori né vinti, ed era così convinto della sua idea che combatté incessantemente per dieci anni pur di realizzarla. Solo la morte, che lo portò via giovanissimo, glielo impedì. Da un profondo conoscitore dell'antichità, una saga di enorme successo che svela i segreti di una Grecia sconosciuta ai testi scolastici e offre un ritratto emozionante di una delle figure più luminose e affascinanti che la storia ci abbia tramandato. Età di lettura: da 11 anni.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Valerio M. Manfredi:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Per conoscere Alessandro Magno, 03-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Come sempre Manfredi parte da solide basi storiche pre creare i suoi romanzi. Mi è piaciuto molto questo libro, perchè a mio avviso è stato centrato il carattere di Alessandro ed il modo di scrivere dell'autore ben si cala nel suo tempo, per gli usi, per il modo di pensare e di vedere le cose, come ad esempio la preveggenza e la superstizione. Bello e piacevole per tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Alexandros, 06-06-2007, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il Romanzo appare come un opera aperta, composita e stratificata sulla base di materiale storico e fantastico precedente derivato da fonti diverse: una vulgata della vita di Alessandro, un romanzo epistolare fittizio e forse un’opera in versi. In esso sono infatti copresenti elementi storici e fittizi, derivati dalla tradizione orale formatasi dopo la morte di Alessandro nel 323 a.C., tendenti soprattutto ad accentuare l’origine e la natura divina del sovrano macedone. Ma la linea di demarcazione tra storia e leggenda nella figura di Alessandro non è facilmente definibile perché anche nelle biografie di Curzio Rufo, Plutarco e Arriano sono spesso confuse. Nel Romanzo molti eventi sono storicamente distorti, e così Alessandro, prima di procedere alla conquista dell’impero persiano, si sposta in Sicilia e in Africa dove riceve ambascerie . Federico Nardone
Ritieni utile questa recensione? SI NO