Cerca
 
 

Sulla rivoluzione

Sulla rivoluzione

di Hannah Arendt


  • Prezzo: € 26.00
Spedizione a 1€  Spedizione con Corriere a solo 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Descrizione

In questo libro, ormai considerato un classico, confluiscono i motivi fondamentali della sua ricerca e appare in tutto il suo significato l'idea alla quale è rimasta fedele tutta la vita, secondo cui la sola ragion d'essere della politica è la libertà, e suo compito è produrre situazioni che ne allarghino gli spazi, cioè produrre istituzioni e corpi politici "che garantiscano lo spazio entro cui la libertà può manifestarsi"; la politica fallisce invece allorquando per scelta o costrizione sia portata a deviare da questa strada. Di qui il giudizio sul sostanziale fallimento delle due rivoluzioni francese e russa e sulla sostanziale riuscita della rivoluzione americana, la prima delle rivoluzioni moderne. Il senso profondo del libro, come del resto di tutta l'opera della Arendt, dolorosamente segnata dall'esperienza del totalitarismo, sta nella coraggiosa rivendicazione dell'autonomia della politica (e, in polemica con Marx, del primato del pensiero), nel suo martellante richiamo alla responsabilizzazione individuale e alla socializzazione, ma istituzionalizzata, del potere, spinta fin quasi a toccare i confini di un antistatalismo libertario, nella perseveranza a individuare e combattere il mito ricorrente della violenza, la cui inevitabile conclusione è stata ogni volta il terrore, la deviazione e la fine della rivoluzione, la disfatta in primo luogo degli ideali in nome dei quali era stata iniziata.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Sulla rivoluzione acquistano anche Il punto cieco di Federica Negri € 7.65
Sulla rivoluzione
aggiungi
Il punto cieco
aggiungi
€ 33.65


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti


Scrivi una nuova recensione su Sulla rivoluzione e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)


5.0Per dare una possibilità alla politica, 14-10-2010
di A. Fermani - leggi tutte le sue recensioni

Un libro di filosofia politica che apre orizzonti di lettura sia delle rivoluzioni, di cui tratta, sia della politica in sè. Inutile dire quanto molti dei pensieri espressi siano assolutamente attuali. Si sente, poi, come una vena che scorre sottopelle, per tutto il libro, l'esperienza vissuta dalla scrittrice, che emerge a viva forza in alcune delle tesi che sostiene. Splendide le pagine di "lettura" filosofica di Billy Budd, di Melville e dell'episodio del Grande Inquisitore, di Dostoevskij. E affascinanti i riferimenti ai Padri Fondatori americani, che la Arendt riporta a stralci in molti momenti e che suscitano un grande interesse, per un momento della storia studiato forse, in Italia, troppo poco.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO