Ritratto di donna in cremisi

Ritratto di donna in cremisi

3.0

di Simona Ahrnstedt


  • Prezzo: € 19.90
  • Nostro prezzo: € 8.95
  • Risparmi: € 10.95 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Stoccolma, 1880. È una sera di dicembre e la città è come incantata sotto una coltre di neve bianchissima. Nel foyer luccicante del Teatro dell'Opera, gremito di dame in abiti eleganti e gentiluomini dell'alta società, tra il profumo delle ciprie e l'aroma dei sigari, un uomo e una donna si incontrano. Lei è Beatrice Löwenström, dai meravigliosi capelli rosso fuoco e il viso spruzzato di lentiggini, una ragazza volitiva e ribelle che mal sopporta le rigide convenzioni borghesi degli zii con cui vive. Lui è Seth Hammerstaal, lo scapolo più discusso della capitale, con un debole per le donne belle e per le regole da infrangere. Un incontro fuggevole, eppure destinato a cambiare per sempre due vite. Perché quella sera nasce la più travolgente passione che la fredda Stoccolma abbia conosciuto: da allora le strade di Seth e Beatrice si incrociano più volte, per caso, nelle mille occasioni mondane dei salotti bene della città. Seth è incantato dall'intelligenza di Beatrice, una donna che non assomiglia a nessun'altra, e Beatrice spaventata e insieme sedotta da quest'uomo affascinante e inaffidabile, che non ha mai vissuto secondo gli schemi. Lungo le vie scivolose per la brina, dinanzi alla baia ghiacciata scintillante di luci, tra convegni notturni e passeggiate in carrozza, si consuma così un amore segreto, e per questo ancor più bruciante. Ma su Beatrice sono già stati fatti progetti e conclusi accordi che non includono né la libertà, né la felicità e tantomeno Seth...

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro -55%

  • Titolo: Ritratto di donna in cremisi
  • Traduttore: Nerito R.
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Pandora
  • Data di Pubblicazione: settembre 2011
  • ISBN: 8820050994
  • ISBN-13: 9788820050993
  • Pagine: 433
  • Reparto: Narrativa
  • Formato: rilegato

Voto medio del prodotto:  3.0 (2.8 di 5 su 12 recensioni)

5.0Ritratto di donna in cremisi, 24-06-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Stoccolma 1880. Beatrice Lowenstrom e Seth Hammerstraal si incontrano nell'affollato foyer del teatro dell'opera. Da quel fuggevole incontro nascerà una passione così intensa da cambiare per sempre il corso delle loro vite. Il loro sarà un amore aspramente contrastato, fatto di incomprensioni, malintesi, incontri clandestini durante le occasioni mondane, ma proprio quando tutto sembra inesorabilmente perduto arriva il sospirato lieto fine. Sicuramente nei romanzi d'amore il lieto fine è quanto di scontato possa esistere, ma in "Ritratto di donna in cremisi" lo si attende con tredipazione perchè le prove cui sono sottoposti i due protagonisti sono davvero ardue. E' un romanzo in grado di ammaliare come solo i grandi clessici sanno fare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Valido, 11-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro con le migliori aspettative, però non sono riuscita ad amarlo completamente. La storia parla di Beatrice e di Seth, che si incontrano in un teatro e fra loro scatta qualcosa di irripetibile. La trama si evolve abbastanza fluidamente, ma ad un certo punto ho avvertito un punto di rottura negli equilibri dei personaggi. La Ahrnstedt è un'autrice molto valida, ma ha enfatizzato troppo l'aspetto negativo dei personaggi con conseguente pesantezza della storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere, 09-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho apprezzato molto la scorrevolezza di questo libro e la figura della protagonista; le descrizioni sono dettagliate e ti permettono di visualizzare bene tutti i personaggi. Se però dovessi muovere una critica, sarebbe forse alla trama, in quantoè un po' un clichè visto in molti altri libri di ambientazione storica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Meglio se non lo leggevo, 19-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Anche io mi aspettavo di più da questo titolo, ma come spesso accade difficilmente non si rimane delusi da un'eccellente presentazione. Sono rimasta molto colpita all'inizio, ma proseguendo con la narrazione ho scoperto che si trattava di un romance abbastanza freddo, con personaggi poco luminosi e soprattutto incoerenti. La crudezza eccessiva di alcune scene inoltre, ha smorzato completamente il mio entusiasmo iniziale. Peccato, ma non lo consiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Ambiguo, 13-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo lo dividerei in due parti, la prima entusiasmante fatta di un incontro emozionante fra la bella Beatrice e l'ombroso ma affascinante Seth Hammerstaal. Fra i due si percepisce subito una fortissima e tenera attrazione, fatta di sguardi e discorsi sussurrati. In questa prima parte non c'è veramente nulla da dire, la scrittura è fluida e le emozioni ci sono e si avvertono. Da metà libro, la scrittrice cambia linguaggio e diventa banale e inutilmente angosciante, e in certi momenti avrei preso per i capelli sia Seth per Bea per le assurdità che commettono senza rendersene conto. Insomma, la storia d'amore non è forte come la dipingevano tante entusiastiche recensioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Deludente: (, 29-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Entusiasta della trama, all'inizio questo libro era da 5 stelle... Peccato però che andando avanti è diventato da 1 sola stellina (e forse anche meno! ) . Mi aspettavo drammi e tragedie, per come era stata ordita la trama iniziale, ma mi sono ritrovata con un romanzo rosa scontato e banale, con clichè triti e ritriti... Tutto troppo "happy-ending"!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non così speciale, 17-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Come molti ho comprato anche io questo romanzo con le migliori intenzioni, però a fine lettura mi è rimasto un nodo di amarezza. Jane Austen non c'entra nulla con lo stile di questa scrittrice, la Ahrnstedt è molto meno scorrevole, e talvolta ho percepito una punta di sadismo nei suoi personaggi. Più che amore ho sentito rassegnazione, la passione è poca e comunque ci sono molti altri aspetti che mi hanno lasciata perplessa. Che siamo in Svezia, invece che in qualsiasi altro posto si capisce solo dalla neve, per il resto è uguale a mille altri romanzi e di sicuro non è per nulla speciale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Insomma., 08-02-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Ne ho sentito parlare talmente bene che mi sono deicisa finalmente a leggere questo libro. Putroppo le aspettative accumulate sono tutte crollate come i fantomatici castelli di carta. Lo stile è pessimo e la storia è gestita davvero male. Il freddo di questa terra permane il libro come poche volte mi è capitato. Saltate pure la lettura!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Non lo consiglio, 20-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Se dovessi consigliarlo, sicuramente non lo farei. Probabilmente non è adatto a chi cerca una storia d'amore chiara e travolgente, piuttosto è una storia travagliata e a volte senza senso quella di Beatrice e Seth. Nemmeno la particolarissima bravura della scrittrice è stata in grado di farmi innamorare di due personaggi così tanto contraddittori. Ancora adesso, ripenso a questa storia con una punta di amarezza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Voto medio, 07-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro scritto da un'autrice di notevole talento, ma che non mi ha completamente convinta. Forse il motivo dipende dalle scelte che talvolta compiono i protagonisti, scelte che vanno contro ogni logica e che mi ha portato a dubitare della credibilità dei loro sentimenti. Tuttavia, non posso esprimere un voto completamente negativo perchè il talento della Ahrnstedt è tanto e il libro è sviluppato molto bene, e poi è una delle pochissime autrici svedesi che ha avuto il coraggio di discostarsi dal solito thriller puntando su un genere nuovo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Un peccato, 01-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo ha deluso abbondantemente le mie aspettative. La scrittura della Ahrnstedt è ottima, e i personaggi sono caratterizzati in maniera ineccepibile, però è mancato qualcosa. Probabilmente non ho sentito in entrambi i protagonisti quell'amore devastante e totalizzante che mi aspettavo, anzi ho avuto l'impressione che tra i due ci fosse molta freddezza soprattutto in alcuni passaggi. L'autrice fa compiere alla protagonista delle scelte che francamente non mi aspettavo e che a mio avviso rovinano il senso del romanzo, e che mi impediscono di valutarlo positivamente. Un vero peccato perchè le premesse per realizzare un libro indimenticabile c'erano tutte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Elegante, 08-09-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo che ti prende fin dalla prima pagina, uno stile deciso eppure delicato che ho amato moltissimo e che mi ha ricordato tantissimo lo stile elegante di Jane Austen. Sicuramente le amanti del genere lo troveranno assai godibile, io l'ho apprezzato e divorato perchè ha saputo suscitare una magia veramente fuori dal comune. La Ahrnstedt ha saputo dimostrare che dalla Svezia non viene solo il thriller, ma anche il romanticismo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO