€ 10.34
In pubblicazione
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà acquistabile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il ritorno dell'economia della depressione e la crisi del 2008

Il ritorno dell'economia della depressione e la crisi del 2008

di Paul R. Krugman

4.5

In pubblicazione
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: Gli elefanti. Saggi
  • Traduttore: Regazzoni N.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2010
  • EAN: 9788811679585
  • ISBN: 8811679583
  • Pagine: 224
  • Formato: brossura
Nel 1999 Paul Krugman aveva raccontato le crisi che hanno devastato diverse economie in Asia e in America Latina, lanciando un terribile monito: può accadere anche da noi, e possiamo andare incontro a una nuova Grande Depressione. Poi è arrivato il "grande crac" del settembre 2008, e nelle stesse settimane Paul Krugman ha vinto il Premio Nobel per l'Economia. In questa nuova edizione del Ritorno dell'economia della depressione, ampiamente rivista e aggiornata, Paul Krugman ci fa capire come la "deregulation" e le dinamiche di un sistema finanziario svincolato da ogni controllo abbiano prodotto la peggiore crisi dagli anni Trenta a oggi. Ci illustra le misure che bisogna prendere perché fenomeni del genere non si ripetano.

Note su Paul R. Krugman

Paul Robin Krugman è nato a Long Island, nello Stato di New York, il 28 febbraio del 1953. Cresciuto a Long Island, studiò presso l’Università di Yale, dove si specializzò come under graduate in Economia. In seguito proseguì gli studi presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), dove ottenne un PhD nel 1977. Subito dopo iniziò ad insegnare. Prima, tra il 1977 e il 1979, fu a Yale, poi insegnò al MIT, dal 1979 al 1983, poi ancora a Berkeley, a Stanford e alla London School of Economics, fino ad ottenere, nel 2000, la docenza presso l’Università di Princeton. Tra il 1982 e il 1983, sotto Reagan, lavorò nel consiglio dei consulenti economici alla Casa Bianca. Nei primi anni Novanta iniziò a dedicarsi al giornalismo, collaborando con importanti riviste quali Fortune, The Economist, Harvard Business Review e molte altre. Autore di numerosi saggi, a partire dal 2000 collabora anche con il New York Times, scrivendo editoriali. Nel 2008 Paul Krugman ha vinto il Premio Nobel per l’Economia.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Paul R. Krugman:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Da non perdere, 31-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il testo tratta argomenti seri e difficili, ma lo fa con chiarezza ed umiltà. Krugman stimola di continuo il lettore, richiamando la sua attenzione. Non è dedicato a soli studenti di economia, come chiarisce l'autore, ma a tutti, er comprendere la genesi e la natura dei fenomeni che ci circondano. Stimolante ed interessante, assolutamente da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il ritorno dell'economia , 12-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggere un saggio di economia non è mai un impresa facile, nonstante questo testo sia molto accessibile. Ma tant'è: la curiosità di capirne di più sulla crisi economica che stiamo attraversando e soprattutto sulle cause che l'hanno scatenata ha vinto sulla difficoltà dell'argomento. Quale il risultato della cavalcata tra tassi di interesse, rapporti di cambio tra le valute, controlli sui capitali, politiche monetarie e fiscali, liberismo e protezionismo? L'impressione che se ne ricava è che l'economia è una scienza con troppe variabili interdipendenti, sicchè modificarne una influenza tutte le altre: il compito degli economisti è insomma estremamente complesso e questo spiega sia perché coesistano diverse scuole di pensiero sia i risultati non sempre centrati delle previsioni economiche. A ciò si aggiuga il fattore umano e cioè la risposta dei singoli individui alle manovre degli statisti e degli economisti che aggiunge un ulteriore fattore di imponderabilità. Questi alcuni degli insegnamenti che si traggono dalla lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO