€ 13.16€ 14.00
    Risparmi: € 0.84 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il ritorno di Berlusconi. Vincitori e vinti nelle elezioni del 2008

Il ritorno di Berlusconi. Vincitori e vinti nelle elezioni del 2008

di ITANES (a cura di)

4.0

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Contemporanea
  • Data di Pubblicazione: novembre 2008
  • EAN: 9788815127396
  • ISBN: 8815127399
  • Pagine: 215
  • Formato: brossura
Bastano tre dati a dirci che le ultime elezioni politiche rappresentano una svolta rispetto a tutte le precedenti. Primo: nel 2006 sono entrati alla Camera gli eletti di 15 liste, nel 2008 quelli di 9 liste. Secondo: nel 2006 sedevano in Parlamento 72 deputati di Rifondazione comunista, Comunisti italiani e Verdi; oggi non ce n'è nessuno, come non c'è nessun eletto in partiti che si richiamino alla tradizione socialista. Terzo: nel 2006 le due aree politiche che si sono date battaglia con alterne vicende dal 1996 in poi erano alla pari quanto a voti validi, nel 2008 c'è stato un divario di oltre 4 milioni di voti. Dopo un simile sconvolgimento, grande è la confusione sotto il cielo, soprattutto - naturalmente - sotto quello degli sconfitti. Per capire meglio ciò che è avvenuto questo tempestivo volume affronta, sulla base di una vasta indagine campionaria condotta subito dopo il voto, una serie di quesiti decisivi: che ruolo hanno avuto delusione e astensionismo? Quali sono stati i flussi dello spostamento a destra? Chi è stato premiato dall'appello al "voto utile"? Come ha pesato la questione cattolica?

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Il ritorno di Berlusconi, 01-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Acquistato alla fiera del libro tenutasi nella città di Mantova. I rapporti ITANES sui risultati delle elezioni politiche sono dei veri e propri studi di sociologia politica, dove vengono esposti e commentati, con dovizia di particolari, dati e tendenze dei comportamenti elettorali degli italiani. "Il ritorno di Berlusconi" non rende forse giustizia al vero e proprio trionfo riportato dall'attuale Presidente del Consiglio alle elezioni politiche del 2008. 3 milioni di voti di differenza tra l'alleanza politica PDL-Lega-MPA e PD-IDV che hanno, per la prima volta dal 1994, indicato con nettezza la volontà politica dell'elettorato italiano. La grande distanza di voti è stata determinata dall'astensionismo dell'elettorato di sinistra. Astensionismo determinato da diversi fattori: impopolarità del governo Prodi, mancata mobilitazione dell'elettorato da parte della "nuova stagione" veltroniana, più un oggettivo spostamento a destra da parte dell'elettorato nella sua totalità. Interessanti le numerose interviste fatta dall'istituto ITANES, su diversi temi economici-sociali, incrociate con le scelte dei partiti fatte dagli elettori. Nel complesso un'opera interessante, che sicuramente aiuterà chi vuol approfondire l'analisi politica del paese senza fermarsi alla superficie di giornali e TV.
Ritieni utile questa recensione? SI NO